Il fu­tu­ro del­la tua pel­le è nel­le tue ma­ni

UN’INTUIZIONE CORREGGERE I GENIALE: SEGNI DELL’ETÀ AT­TUA­LI E CON­TRA­STA­RE LA COM­PAR­SA DI QUEL­LI FU­TU­RI. OGNI GIOR­NO CON SLOW AGE DI VICHY.

Grazia - - GRAZIA PER VICHY -

C’è una nuo­va fi­lo­so­fia che si sta af­fer­man­do nel mon­do: il mo­vi­men­to SLOW. Es­se­re SLOW non si­gni­fi­ca fa­re tut­to con len­tez­za, ma vuol di­re pren­der­si del tem­po, ral­len­ta­re per re­sti­tui­re pro­fon­di­tà, pia­ce­re e si­gni­fi­ca­to al­la vi­ta con uno spi­ri­to “ri­vo­lu­zio­na­rio”. Im­ma­gi­na di ap­pli­ca­re que­sta ri­vo­lu­zio­ne al­la bel­lez­za: puoi pren­der­ti cu­ra del­la tua pel­le con­tra­stan­do fin da ora i fat­to­ri che con­tri­bui­sco­no a fis­sa­re i segni del tem­po. In que­sta mis­sio­ne è im­por­tan­te te­ne­re con­to che so­lo il 20% dei segni dell’età è ge­ne­ti­co, il re­stan­te 80% di­pen­de da fat­to­ri ester­ni* qua­li raggi UV, stress, fu­mo, di­stur­bi del sonno, cat­ti­va ali­men­ta­zio­ne e per ul­ti­mo - ma non per im­por­tan­za - l’in­qui­na­men­to at­mo­sfe­ri­co.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.