Club Med ac­ce­le­ra gli in­ve­sti­men­ti

Guida Viaggi - - Primo Piano - L.D.

Qua­si due­cen­to mi­lio­ni da in­ve­sti­re in Ita­lia en­tro il 2018. E’ la pro­mes­sa di Club Med, che con­cen­tre­rà, per ora, i suoi pia­ni di svi­lup­po tra Pie­mon­te e Si­ci­lia. In real­tà il pro­get­to glo­ba­le pre­ve­de da 3 a 5 aper­tu­re all’an­no nel mon­do a par­ti­re dal 2018. Una bel­la ac­ce­le­ra­ta. “In Si­ci­lia è sta­to pre­vi­sto un bud­get da 75 mi­lio­ni per rea­liz­za­re il primo 5 Tri­den­te eu­ro­peo, a Ce­fa­lù, 300 ca­me­re in aper­tu­ra nel 2018”, ha an­nun­cia­to il pre­si­den­te e di­ret­to­re ge­ne­ra­le Hen­ry Gi­scard d’Estaing , men­tre nel­la mon­ta­gna pie­mon­te­se il Club ha stan­zia­to 12 mi­lio­ni per i la­vo­ri di am­plia­men­to pre­vi­sti per il Club Med Pra­ge­la­to (105 nuo­ve ca­me­re, am­plia­men­to del­le par­ti co­mu­ni e a re­gi­me per l’in­ver­no 2018), ol­tra a una no­van­ti­na di mi­lio­ni di eu­ro per il com­ples­so San Si­ca­rio, 1000 po­sti let­to che do­vreb­be­ro na­sce­re al po­sto dell’ex pi­sta olim­pi­ca di bob. Pro­get­to, que­st’ul­ti­mo, che ha chia­ma­to nei gior­ni scor­si a Pra­ge­la­to le mas­si­me ca­ri­che isti­tu­zio­na­li pie­mon­te­si, a par­ti­re dal pre­si­den­te del­la Re­gio­ne, Ser­gio Chiam­pa­ri­no, per di­mo­stra­re la mas­si­ma col­la­bo­ra­zio­ne al fi­ne di ri­da­re vi­ta al si­to olim­pi­co e fa­re del Pie­mon­te mon­ta­no una lo­ca­tion in­ter­na­zio­na­le gra­zie al por­ta­fo­glio di clien­te­la e al­la for­za com­mer­cia­le del Med. Il ter­ri­to­rio pie­mon­te­se po­trà pre­sto con­ta­re su nuo­vi po­sti di la­vo­ro di­ret­ti e in­di­ret­ti (300400 di­ret­ti per il vil­lag­gio di San Si­ca­rio e al­tret­tan­ti in­di­ret­ti, ol­tre ad una cin­quan­ti­na di po­sti per l'am­plia­men­to pre­vi­sto a Pra­ge­la­to). Ma il mar­chio vil­lag­gi­sta con 66 an­ni di vi­ta pen­sa già al pros­si­mo in­ver­no. Il ca­ta­lo­go, in di­stri­bu­zio­ne già dal 17 mar­zo scor­so, sta re­gi­stran­do se­gna­li po­si­ti­vi, "con una cre­sci­ta a due ci­fre per l'in­ver­no 2016-2017", ha spie­ga­to Gior­gio Tri­vel­lon, di­ret­to­re ven­di­te Club Med Ita­lia.

Il mer­ca­to

Se ne­gli ul­ti­mi 5 an­ni, co­me ha sot­to­li­nea­to Eric Geor­ges, di­ret­to­re ge­ne­ra­le Club Med Sud Eu­ro­pa, "è sta­to per­so un 40% di clien­ti ita­lia­ni, a cau­sa del­la cri­si e di una scel­ta di ri­po­si­zio­na­men­to di pro­dot­to, nel 2015-2016 ab­bia­mo as­si­sti­to ad una cre­sci­ta a due ci­fre, con un 53% di nuo­vi clien­ti e un 48% di fa­mi­glie". Il 90% dei clien­ti ita­lia­ni sce­glie di sog­gior­na­re in re­sort a 4 e 5 Tri­den­ti, con un 45% che va sul lun­go rag­gio. “Ci so­no vo­lu­ti 66 an­ni per di­ven­ta­re quel­lo che è il Club Med og­gi – ha pre­ci­sa­to Gi­scard d’Estaing -: 1,245 mi­lio­ni di clien­ti nel 2015, un mi­liar­do di in­ve­sti­men­ti re­cen­ti che han­no con­sen­ti­to di por­ta­re il 75% del­la ca­pa­ci­tà to­ta­le a 4 e 5 Tri­den­ti”, con una clien­te­la che ve­de an­co­ra al primo po­sto la Fran­cia (36%), in­cal­za­ta pe­rò dall’Asia ( 22%) e dal­le Ame­ri­che (20%), en­tram­be in cre­sci­ta a dop­pia ci­fra, e con Eu­ro­pa e Afri­ca che pro­du­co­no il 58%. Il por­ta­fo­glio è com­po­sto da 67 vil­lag­gi haut de gam­me in 26 Pae­si e l’azien­da an­no­ve­ra 1,5 mln di fan su Fa­ce­book e 14 mln di vi­sua­liz­za­zio­ni su You­Tu­be.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.