LA CHIE­SA E I NON CREDENTI

Il Gazzetino (Venezia) - - Lettere & Opinioni -

Quan­do si par­la di eutanasia mi vie­ne in men­te la fra­se di un vec­chio so­cia­li­sta, il qua­le di­ce­va: la Chie­sa di­fen­de i non na­ti più dei na­ti. Tran­ne quan­do cer­ti cat­to­li­ci par­la­no di "stra­ge de­gli in­no­cen­ti", la Chie­sa fa il suo uf­fi­cio quan­do di­fen­de i suoi pre­cet­ti e i suoi va­lo­ri. Non può pre­ten­de­re pe­rò che an­che i non credenti si ade­gui­no ai suoi dog­mi. Da tre an­ni è fer­mo in Par­la­men­to un di­se­gno di leg­ge sull'eutanasia che ci met­te­reb­be al­la pa­ri dei pae­si più pro­gre­di­ti. For­se i no­stri par­la­men­ta­ri si so­no di­men­ti­ca­ti di es­se­re i rap­pre­sen­tan­ti di un Pae­se lai­co. Ri­cor­do a que­sti si­gno­ri po­li­ti­ci ita­lia­ni che oggi un non cre­den­te è co­stret­to, se ha i sol­di, a do­ver sce­glie­re una cli­ni­ca sviz­ze­ra se de­si­de­ra una mor­te in­do­lo­re; se non ha i sol­di a but­tar­si da una fi­ne­stra del quar­to o quin­to pia­no.

Fran­co Vi­cen­ti­ni

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.