Olim­pia­di, la Rag­gi non ha au­to­no­mia né au­to­re­vo­lez­za

Il Gazzetino (Venezia) - - Borsa Mercati - ROBERTO PAPETTI

Egre­gio di­ret­to­re,

co­me era già sta­to an­ti­ci­pa­to, oggi la Sin­da­ca di Roma Vir­gi­nia Rag­gi ha con­fer­ma­to il no del Mo­vi­men­to 5 Stel­le al­le Olim­pia­di di Roma del 2024. In ve­ri­tà, Gril­lo ha or­di­na­to e la Sin­da­ca ha ese­gui­to. Ol­tre a ciò, non si è de­gna­ta nem­me­no di in­con­tra­re in un in­con­tro uf­fi­cia­le pro­gram­ma­to il Pre­si­den­te del Co­ni Ma­la­gò e Pan­cal­li del Co­mi­ta­to Pa­ra­lim­pi­co. En­tram­bi so­no re­du­ci dal­le Olim­pia­di di Rio de Ja­nei­ro do­ve lo sport ita­lia­no si è fat­to de­ci­sa­men­te ono­re.

Vor­rei di­re a pro­po­si­to so­lo due co­se che po­treb­be­ro an­che es­se­re due con­si­gli : me­no ar­ro­gan­za (in fon­do sie­te gli ul­ti­mi ar­ri­va­ti sul pa­no­ra­ma po­li­ti­co na­zio­na­le) e più con­cre­tez­za.

Ora che si è tol­ta que­sto sas­so­li­no dal­la scar­pa, si met­ta di buz­zo buo­no a go­ver­na­re la cit­tà. Fi­no­ra, in tre me­si, non è sta­ta nean­che in gra­do di for­ma­re la com­pa­gi­ne di go­ver­no del­la cit­tà. Au­gu­ri Roma!

Giu­sep­pe Mac­chi­ni

Padova ----------------Ca­ro let­to­re, co­mun­que la di pen­si a pro­po­si­to del­le Olim­pia­di, quel­la an­da­ta in sce­na ie­ri a Roma è sta­ta una sce­neg­gia­ta di in­fi­ma qua­li­tà, che non la­scia pre­sa­gi­re nul­la di buo­no per il fu­tu­ro.

Il sin­da­co del­la ca­pi­ta­le d'ita­lia non può ri­spon­de­re ai dik­tat a di­stan­za di un ca­po­po­po­lo. Co­me già nel­la tor­men­ta­ta vi­cen­da del­la for­ma­zio­ne del­la giun­ta, Vir­gi­nia Rag­gi ha di­mo­stra­to tut­ta la sua man­can­za di au­to­no­mia ed au­to­re­vo­lez­za. Po­li­ti­ca­men­te fra­gi­le e ul­te­rior­men­te in­de­bo­li­ta

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.