LA LOT­TA A QUA­LE STA­TO?

Il Gazzetino (Venezia) - - Borsa Mercati -

Qual­che gior­no fa Mat­teo Sal­vi­ni al ra­du­no di Pon­ti­da tra l'al­tro dis­se: "Vo­glia­mo da­re di­gni­tà al Sud Ita­lia, li­be­ra­re quel­la par­te d'ita­lia dall'op­pres­sio­ne del­lo Sta­to e dall'unio­ne Eu­ro­pea". Pa­ro­le sa­cro­san­te for­se se ri­fe­ri­te al­lo Sta­to con­ni­ven­te con la ma­fia e con la cor­ru­zio­ne. Ho avu­to l'oc­ca­sio­ne di tra­scor­re­re re­cen­te­men­te al­cu­ni gior­ni in Ca­la­bria e di av­vi­ci­na­re di­ver­se per­so­ne. La sen­sa­zio­ne mol­te for­te è che die­tro al­le co­se che ac­ca­do­no ci sia­no al­tri po­te­ri più o me­no oc­cul­ti. Vi è an­co­ra chia­ra la sen­sa­zio­ne che la real­tà sia per­fet­ta­men­te a co­no­scen­za del­le au­to­ri­tà co­sti­tui­te, in par­ti­co­la­re dei rap­pre­sen­tan­ti del po­po­lo. Di chi es­si so­no por­ta­vo­ce? Nel ca­so di Sal­vi­ni a qua­le Sta­to si ri­fe­ri­va? Non cer­to al­le va­rie con­ni­ven­ze Sta­to­ma­fie, ma al go­ver­no dei suoi av­ver­sa­ri po­li­ti­ci. Uno slo­gan che, se ap­pli­ca­to, la­sce­reb­be an­co­ra più cam­po li­be­ro a ’n'dran­ghe­ta e ad as­so­cia­zio­ni si­mi­li. E' de­pri­men­te che ne­gli even­ti po­li­ti­ci non si pro­spet­ti di cu­ra­re con­cre­ta­men­te la ma­lat­tia, for­se la più gra­ve, del­la no­stra so­cie­tà, ma so­lo di su­sci­ta­re re­to­ri­ci con­tra­sti per la con­qui­sta di even­tua­li lea­der­ship. Lui­gi Flo­ria­ni

Co­ne­glia­no

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.