Mau­ri­to re d’eu­ro­pa e Ga­bi­gol si pre­sen­ta

«So­no ve­nu­to qui per fa­re la sto­ria»

Il Gazzetino (Venezia) - - Sport -

MI­LA­NO - Inar­re­sta­bi­le Mau­ro Icar­di. Co­man­da la clas­si­fi­ca ca­po­can­no­nie­ri del­la Se­rie A ma i suoi sei gol in so­le cin­que par­ti­te di cam­pio­na­to lo por­ta­no an­che sul tet­to d'eu­ro­pa. Tut­ti in co­da, sia Mes­si e Sua­rez (4 gol), che Die­go Co­sta e Lewan­do­w­sky (5 re­ti) e Ca­va­ni. Il nu­me­ro 9 ne­raz­zur­ro ha mes­so lo zam­pi­no in tut­ti i gol se­gna­ti fi­no­ra dall'in­ter. È il suo mi­glior av­vio di sta­gio­ne in car­rie­ra. Gli ac­qui­sti di Can­dre­va, Joao Ma­rio e Ba­ne­ga, fa­ci­li­ta­no il la­vo­ro in cam­po del ca­pi­ta­no ne­raz­zur­ro. Il 4-2-3-1 scel­to da De Boer ga­ran­ti­sce all'ar­gen­ti­no, cross dal­le fa­sce e pal­lo­ni fil­tran­ti.

E ie­ri a Mi­la­no c’è sta­ta la pre­sen­ta­zio­ne show per Ga­briel Bar­bo­sa, me­glio co­no­sciu­to co­me Ga­bi­gol. Se­con­do Tron­chet­ti Pro­ve­ra può es­se­re l’ere­de di Ro­nal­do, ma il bra­si­lia­no non non vuo­le con­fron­ti: «Non mi piac­cio­no i pa­ra­go­ni. Io so­no Ga­briel e vo­glio fa­re la sto­ria di que­sta so­cie­tà». Il nuo­vo at­tac­can­te ne­raz­zur­ro è ar­ri­va­to dal San­tos per più di 27 mi­lio­ni di eu­ro. Ci­fra im­por­tan­te ma ne­ces­sa­ria per su­pe­ra­re la con­cor­ren­za di mol­ti club bla­so­na­ti, tra cui il Bar­cel­lo­na che ave­va un di­rit­to di pre­la­zio­ne.

«L'in­ter - as­si­cu­ra il bra­si­lia­no - è sem­pre sta­ta la mia pri­ma op­zio­ne. Ave­vo of­fer­te dal­la Spa­gna e dall'in­ghil­ter­ra ma con ri­spet­to per tut­ti so­no ar­ri­va­to nel­la squa­dra più gran­de in Ita­lia e so­no fe­li­ce del­la scel­ta». È pron­to per scen­de­re in cam­po con­tro il Bo­lo­gna: «Sto be­ne e so­no pron­to. Non ve­do l'ora di esor­di­re. Ho scel­to l'in­ter per il pro­get­to e lo staff tec­ni­co. Ab­bia­mo la pos­si­bi­li­tà di vin­ce­re lo scu­det­to. Qui con­ta so­lo vin­ce­re». In tan­ti già so­gna­no di ve­der­lo in cam­po al fian­co di Icar­di che per il gio­va­ne bra­si­lia­no «è un ido­lo». Le aspet­ta­ti­ve so­no al­tis­si­me. Lo so­no quel­le dell'ad e vi­ce­pre­si­den­te ese­cu­ti­vo del grup­po Pi­rel­li Mar­co Tron­chet­ti Pro­ve­ra: «Cir­ca 20 an­ni do­po ho l'oc­ca­sio­ne di pre­sen­ta­re un al­tro bra­si­lia­no. Per Ga­briel è una gros­sa re­spon­sa­bi­li­tà per­ché l'ul­ti­mo bra­si­lia­no che ho pre­sen­ta­to si chia­ma­va Ro­nal­do».

«Ho scel­to Mi­la­no

per il pro­get­to e lo staff, pron­to

a gio­ca­re»

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.