Ser­na­giot­to: «Un re­fe­ren­dum per l’au­to­stra­da fi­no a Monaco»

«Sa­reb­be an­che un cor­ri­do­io tec­no­lo­gi­co per la ban­da lar­ga»

Il Gazzetino (Venezia) - - Nordest - Mar­co Di­bo­na

COR­TI­NA - Dal con­gres­so dei Con­ser­va­to­ri e Ri­for­mi­sti del Ve­ne­to, riu­ni­to a Cor­ti­na, è sta­to lan­cia­to il pro­get­to di un re­fe­ren­dum per il pro­lun­ga­men­to dell'au­to­stra­da da Venezia a Monaco, che può es­se­re mol­to di più di una via di co­mu­ni­ca­zio­ne: può di­ven­ta­re un cor­ri­do­io tec­no­lo­gi­co, nel qua­le far cor­re­re un elet­tro­dot­to in­ter­ra­to, un col­le­ga­men­to a ban­da lar­ga, ol­tre al­le au­to­mo­bi­li e ai ca­mion, sul man­to d'asfal­to. Re­mo Ser­na­giot­to, coor­di­na­to­re dei la­vo­ri, as­sie­me a Leo­nar­do Pa­drin, spie­ga: «Per il Ve­ne­to la gran­de am­bi­zio­ne è di rea­liz­za­re un cor­ri­do­io tec­no­lo­gi­co che col­le­ghi Venezia a Monaco: la Ue ha i fon­di, il Par­la­men­to eu­ro­peo sta in­ve­sten­do nel­lo svi­lup­po di ope­re per lo svi­lup­po del­la Re­gio­ne al­pi­na. La pros­si­ma set­ti­ma in­con­tre­rò i ver­ti­ci re­gio­na­li per pro­por­re un re­fe­ren­dum con­sul­ti­vo, per chie­de­re al­la po­po­la­zio­ne il pa­re­re su que­sto pro­get­to. Se vin­ce sì, il Bellunese e il Ve­ne­to po­tran­no go­de­re di gran­di ric­chez­ze, gra­zie al pas­sag­gio di in­fra­strut­tu­re, con royal­ty e pe­dag­gi, co­me ac­ca­de per l'au­to­stra­da A22 che at­tra­ver­sa il Tren­ti­no. Po­tran­no inol­tre li­be­rar­si dell'elet­tro­dot­to ed ave­re innovazione, con la ban­da lar­ga». E se un re­fe­ren­dum do­ves­se ave­re esi­to ne­ga­ti­vo? «Se vin­ce­rà il no, pren­de­rò at­to, ma non vo­glio più sen­ti­re la­men­te­le da par­te di quel­le aree che og­get­ti­va­men­te og­gi so­no ta­glia­te fuo­ri: par­ti­ta chiu­sa».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.