Caor­le, azien­da che trat­ta ri­fiu­ti de­va­sta­ta da un in­cen­dio do­lo­so

L’area è sot­to se­que­stro. I pom­pie­ri han­no la­vo­ra­to fi­no a ie­ri mat­ti­na per la mes­sa in si­cu­rez­za

Il Gazzetino (Venezia) - - Da Prima Pagina - Marco Co­raz­za

La con­fer­ma ar­ri­ve­rà dal­la re­la­zio­ne dei vi­gi­li del fuo­co, ma ci so­no po­chi dub­bi sul fat­to che il rogo che ha de­va­sta­to la Fe.mar Am­bien­te srl di Caor­le sia di na­tu­ra do­lo­sa. Dai pri­mi ac­cer­ta­men­ti in­fat­ti sa­reb­be­ro sta­ti ri­le­va­ti di­ver­si fo­co­lai di­stan­ti fra lo­ro, ap­pic­ca­ti in mo­do da po­ten­zia­re al mas­si­mo la ca­pa­ci­tà di­strut­ti­va, uti­liz­zan­do con ogni pro­ba­bi­li­tà una so­stan­za ac­ce­le­ran­te. E vi­sti i dan­ni pro­vo­ca­ti, l’ef­fet­to è sta­to rag­giun­to. A da­re l’al­lar­me ver­so le quat­tro del­la scor­sa not­te, tra sa­ba­to e do­me­ni­ca, è sta­to un pas­san­te che ha vi­sto le fiam­me che or­mai ave­va­no av­vol­to il ca­pan­no­ne dell’azien­da spe­cia­liz­za­ta nel trat­ta­men­to e stoc­cag­gio dei ri­fiu­ti che si tro­va in Stra­da Riel­lo, lo­ca­li­tà San Gae­ta­no. I pri­mi ad ac­cor­re­re sul po­sto so­no sta­ti i pom­pie­ri e i ca­ra­bi­nie­ri di San Stino e di Caor­le. I vi­gi­li del fuo­co non han­no po­tu­to far al­tro che cir­co­scri­ve­re il pe­ri­me­tro dell’in­cen­dio: in­ce­ne­ri­ti un ca­mion e una spaz­za­tri­ce par­cheg­gia­ti all’in­ter­no del­lo sta­bi­le che si svi­lup­pa su una su­per­fi­cie di cir­ca mil­le me­tri qua­dra­ti e che ha su­bi­to gra­vi le­sio­ni strut­tu­ra­li. Un in­ter­ven­to tutt’al­tro che sem­pli­ce: quat­tro i mez­zi im­pie­ga­ti fat­ti con­ver­ge­re dai di­stac­ca­men­ti di San Do­nà e Por­to­grua­ro e dal co­man­do pro­vin­cia­le di Me­stre per un to­ta­le di 14 ope­ra­to­ri. Le ope­ra­zio­ni di spe­gni­men­to si so­no pro­trat­te fi­no al­la tar­da mat­ti­na­ta di ie­ri per­ché si è do­vu­to pro­ce­de­re al­lo smas­sa­men­to di una no­te­vo­le quan­ti­tà di ma­te­ria­le de­po­si­ta­to in­te­res­sa­to dal­le fiam­me, al­lo sco­po di as­si­cu­rar­si che non vi fos­se più al­cun fo­co­la­io at­ti­vo. L’in­te­ra area è sta­ta po­sta sot­to se­que­stro. Il ti­to­la­re Die­go Gi­ro, sen­ti­to nell’im­me­dia­tez­za dei fat­ti dai ca­ra­bi­nie­ri, ha di­chia­ra­to di non aver mai su­bi­to mi­nac­ce o in­ti­mi­da­zio­ni e di non spie­gar­si le ra­gio­ni di que­sto at­tac­co in­cen­dia­rio.

La Fe.mar è la ter­za dit­ta del ve­ne­zia­no at­ti­va nel set­to­re ri­fiu­ti che fi­ni­sce nel mi­ri­no di igno­ti pi­ro­ma­ni. È del­la set­ti­ma­na scor­sa l’in­cen­dio all’eco­cen­tro di Ve­ri­tas a Mo­glia­no e del­lo scor­so lu­glio quel­lo ai dan­ni del­la Nuo­va eco­lo­gi­ca 2000 di Fos­sò do­ve so­no sta­ti bru­cia­ti al­cu­ni mez­zi di tra­spor­to. È rac­ket?

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.