NON È SCIENZA ESATTA

Il Gazzetino (Venezia) - - Lettere & Opinioni -

Non si può cer­to di­re che l'eco­no­mia sia una scienza esatta. Uno pen­sa che se il prez­zo del pe­tro­lio scen­de si do­vreb­be an­dar me­glio: pa­ghia­mo me­no la ben­zi­na e ri­spar­mia­mo, an­che le azien­de che per pro­dur­re han­no bi­so­gno di pe­tro­lio do­vreb­be­ro trar­re be­ne­fi­ci e pro­dur­re con co­sti mi­no­ri, in­ve­ce gli eco­no­mi­sti, a boc­ce fer­me, ci spie­ga­no che è un di­sa­stro. Quan­do fre­quen­ta­vo il li­ceo, i pro­fes­so­ri mi spie­ga­va­no che la so­vra po­po­la­zio­ne del pia­ne­ta sa­reb­be sta­to il prin­ci­pa­le pro­ble­ma del fu­tu­ro: il pia­ne­ta non avreb­be avu­to ri­sor­se per tut­ti. Ora che il no­stro pae­se è a cre­sci­ta de­mo­gra­fi­ca ze­ro gli eco­no­mi­sti ci spie­ga­no che è una scia­gu­ra. In al­tre pa­ro­le se la po­po­la­zio­ne cre­sce è un di­sa­stro, se ri­ma­ne fer­ma è una scia­gu­ra, se di­mi­nui­sce poi non ne par­lia­mo pro­prio: una ca­la­mi­tà. Tut­ti gli eco­no­mi­sti, ec­cet­to uno, ci han­no spie­ga­to che gli in­gle­si avreb­be­ro pa­ga­to la Bre­xit a ca­ro prez­zo, in­ve­ce la bor­sa in­gle­se va me­glio del­le al­tre e la gen­te co­mu­ne in­gle­se ha l'im­pres­sio­ne che le co­se sia­no mglio­ra­te. In più, con que­sta eco­no­mia glo­ba­liz­za­ta, an­che quan­do le co­se sem­bra­no an­da­re be­ne, ba­sta che nel Bor­neo set­ten­trio­na­le muo­ia un co­ni­glio, che, per dei mi­ste­rio­si nes­si as­so­cia­ti­vi, sem­pre spie­ga­ti a po­ste­rio­ri, tut­te le bor­se eu­ro­pee e Mi­la­no in te­sta pre­ci­pi­ta­no. In eco­no­mia , dun­que, non si pos­so­no fa­re pre­vi­sio­ni, ma so­la­men­te post­vi­sio­ni ed an­che dif­fi­ci­li da spie­ga­re e da giu­sti­fi­ca­re a boc­ce fer­me. An­ni­ba­le Ber­tol­lo

Cit­ta­del­la (Pd)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.