Pac­chet­to pen­sio­ni Ba­ret­ta: due mi­liar­di so­no an­che trop­pi

E la Cgil in­si­ste per il rinnovo del con­trat­to

Il Gazzetino (Venezia) - - Primo Piano - Al­da Van­zan

Due mi­liar­di di eu­ro per il pac­chet­to pen­sio­ni nel­la pros­si­ma leg­ge di Bi­lan­cio o, co­me si è vo­ci­fe­ra­to in que­ste ore, l’esat­ta me­tà? «Due mi­liar­di so­no trop­pi per l’ope­ra­zio­ne che ab­bia­mo in men­te, ne ba­sta­no me­no, po­treb­be es­se­re una ci­fra in­ter­me­dia. E la par­te ri­ma­nen­te la uti­liz­zia­mo per al­tre scel­te». Co­sì il sot­to­se­gre­ta­rio all'eco­no­mia e al­le Fi­nan­ze Pier Pao­lo Ba­ret­ta, in­ter­ve­nu­to ie­ri po­me­rig­gio a Me­stre a un con­ve­gno or­ga­niz­za­to dal­la Cgil. E sic­co­me il timore del sin­da­ca­to, a par­ti­re dal­la se­gre­ta­ria del­la Fun­zio­ne pub­bli­ca na­zio­na­le Se­re­na Sor­ren­ti­no, è che i sol­di per il pac­chet­to pen­sio­ni sia al­ter­na­ti­vo a quel­lo per il rinnovo del con­trat­to, fer­mo dal 2009, l’espo­nen­te del Governo Ren­zi ha pro­va­to a tran­quil­liz­za­re la pla­tea: «Il con­trat­to non è un’al­ter­na­ti­va al­le pen­sio­ni, è un pro­ble­ma di scel­ta. Si può aiu­ta­re il Governo a sce­glie­re. Ma bi­so­gna sce­glie­re».

Ba­ret­ta ha con­fer­ma­to il su­per-su­per am­mor­ta­men­to per le im­pre­se che in­ve­sto­no e il bo­nus ener­ge­ti­co: «Que­st’ul­ti­mo po­treb­be es­se­re este­so an­che ai con­do­mi­ni». Nien­te ta­gli agli en­ti lo­ca­li, ver­rà in­ve­ce sbloc­ca­to pat­to di sta­bi­li­tà per i Co­mu­ni: «Do­po­di­ché bi­so­gne­reb­be orien­ta­re que­sti fon­di, secondo me la prio­ri­tà è in­ter­ve­ni­re con­tro il dis­se­sto idro­geo­lo­gi­co». Esclu­so, co­me ha in­cal­za­to Sor­ren­ti­no, di tas­sa­re le pri­me ca­se di lus­so («Sa­reb­be­ro 1,3 mi­liar­di di get­ti­to», ha pun­tua­liz­za­to la se­gre­ta­ria del­la Fun­zio­ne pub­bli­ca), non so­no esclu­si in­ter­ven­ti sull’ires, l’im­po­sta sul red­di­to del­le so­cie­tà: «Non ho par­la­to di Ires non per­ché non ci sa­rà, ma per­ché non so­no in gra­do di dir­lo». Quan­to al­la ma­no­vra, per Ba­ret­ta «la no­vi­tà di que­st'an­no sa­rà un equi­li­brio tra cer­ca­re di da­re uno sti­mo­lo al­la ri­pre­sa eco­no­mi­ca e la ri­so­lu­zio­ne dei te­mi so­cia­li an­co­ra ir­ri­sol­ti. Il ne­go­zia­to che si sta fa­cen­do da me­si con il sin­da­ca­to è un ne­go­zia­to ve­ro, che va va­lo­riz­za­to». Annunci che non han­no par­ti­co­lar­men­te sod­di­sfat­to la Cgil: «Quel­la di rin­no­va­re il con­trat­to è una scel­ta di po­li­ti­ca eco­no­mi­ca», ha det­to Sor­ren­ti­no, che ha con­te­sta­to le scel­te del Governo di «de­le­ga­re al­le im­pre­se cre­sci­ta e svi­lup­po»: «L’in­ve­sti­men­to so­lo a so­ste­gno dell’ex­port non ha pro­dot­to ri­sul­ta­ti».

Nel con­ve­gno si è par­la­to an­che di re­fe­ren­dum co­sti­tu­zio­na­le (con la Cgil schie­ra­ta per il no: «Que­sta ri­for­ma è un’oc­ca­sio­ne per­sa») e del re­fe­ren­dum per l’autonomia chie­sto dal go­ver­na­to­re del Ve­ne­to Luca Za­ia. Una con­sul­ta­zio­ne che il ca­po­grup­po del­la Le­ga, Ni­co­la Fin­co, va fat­ta su­bi­to e che po­treb­be por­ta­re in fu­tu­ro an­che a con­trat­ti di la­vo­ro re­gio­na­liz­za­ti. «Il pro­ble­ma non è l’elec­tion day ha det­to Ba­ret­ta ri­spon­den­do a una do­man­da sul­la pos­si­bi­li­tà di uni­fi­ca­re il re­fe­ren­dum co­sti­tu­zio­na­le con quel­lo ve­ne­to - Il pun­to è che que­sto re­fe­ren­dum è sba­glia­to. Il Governo è di­spo­ni­bi­le ad un ne­go­zia­to col Ve­ne­to, non ac­cet­tar­lo a prio­ri da par­te del­la Re­gio­ne è un pun­to di par­ten­za de­bo­le».

CON­FRON­TO Pier Pao­lo Ba­ret­ta (pri­mo a si­ni­stra) al con­ve­gno del­la Cgil

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.