"Ga­ra de­gli aghi" pu­ni­to il pri­ma­rio che fe­ce de­nun­cia

Ri­bo­ni so­spe­so per die­ci gior­ni L’ulss: di­chia­ra­zio­ni non ve­re

Il Gazzetino (Venezia) - - Attualità -

VI­CEN­ZA – La ga­ra a col­pi di aghi e di can­nu­le sui cor­pi dei pa­zien­ti del pron­to soc­cor­so dell'ospe­da­le San Bor­to­lo di Vi­cen­za al­la fi­ne ha fat­to una vit­ti­ma il­lu­stre, il pri­ma­rio che ave­va de­nun­cia­to lo scon­cer­tan­te epi­so­dio che ave­va col­pi­to l'opi­nio­ne pub­bli­ca. Il dot­tor Vin­cen­zo Ri­bo­ni è sta­to so­spe­so dall'in­ca­ri­co e dal­lo sti­pen­dio per die­ci gior­ni, fi­no al 2 ot­to­bre, per­ché nel­la de­nun­cia che ave­va ge­ne­ra­to l'inchiesta in­ter­na avreb­be ri­fe­ri­to fat­ti e cir­co­stan­ze smen­ti­te da una re­gi­stra­zio­ne pre­sen­ta­ta da­gli in­fer­mie­ri.

Il sin­da­ca­to Nur­sind, quan­do si dif­fu­se la no­ti­zia di prov­ve­di­men­ti nei con­fron­ti de­gli ope­ra­to­ri sa­ni­ta­ri che te­ne­va­no il con­to di chi in­fi­la­va la can­nu­la più gros­sa, ave­va pre­sen­ta­to una de­nun­cia. Al­le­gan­do una re­gi­stra­zio­ne del col­lo­quio del pri­ma­rio con le persone coin­vol­te nel grup­po wha­tsapp “Gli ami­ci di Ma­ria”. Nessuno di lo­ro ave­va am­mes­so l'esi­sten­za del­la ga­ra, di­cen­do che si trat­ta­va di una go­liar­da­ta. Fu­ro­no san­zio­na­ti so­lo per l'uso im­pro­prio del cel­lu­la­re di ser­vi­zio.

Ora a pa­ga­re il pri­ma­rio, che sa­reb­be an­che sta­to con­si­glia­to di usu­frui­re di tut­ti i gior­ni ar­re­tra­ti di fe­rie pri­ma del­la pen­sio­ne. La di­re­zio­ne dell'ulss 6 ha dif­fu­so un co­mu­ni­ca­to: “l'azien­da ha aper­to un pro­ce­di­men­to sen­za al­cun in­ten­to di ti­po pu­ni­ti­vo, ma co­me at­to do­vu­to. Ne è se­gui­ta un'in­da­gi­ne in­ter­na du­ran­te la qua­le è sta­to ap­pu­ra­to che ef­fet­ti­va­men­te il dot­tor Ri­bo­ni ha pro­dot­to del­le di­chia­ra­zio­ni non ve­ri­tie­re nell'am­bi­to di un pro­ce­di­men­to interno uf­fi­cia­le, com­por­ta­men­to scor­ret­to e le­si­vo che è sta­to san­zio­na­to”. Im­me­dia­ta in­ter­pel­lan­za del­la con­si­glie­ra re­gio­na­le Cin­que­stel­le, Pa­tri­zia Ber­tel­le: “Il pri­ma­rio è vit­ti­ma di una pro­fon­da in­giu­sti­zia e di una si­tua­zio­ne grot­te­sca”. G.P.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.