Aleppo bom­bar­da­ta, ge­lo Usa-rus­sia

Il Gazzetino (Venezia) - - Esteri -

Un to­no «inac­cet­ta­bi­le» che può pro­vo­ca­re «gra­ve dan­no» non so­lo al pro­ces­so di pace in Si­ria, ma an­che al­le «re­la­zio­ni bi­la­te­ra­li». Co­sì la Rus­sia ha ri­spo­sto al­le accuse di «bar­ba­rie» lan­cia­te da­gli Usa nel Con­si­glio di Sicurezza dell'onu per i raid su Aleppo dell'avia­zio­ne di Mo­sca e di Da­ma­sco, che so­no con­ti­nua­ti an­che ie­ri. Ma tra gli obiet­ti­vi del­le bor­da­te po­le­mi­che rus­se c'è an­che l'inviato spe­cia­le del­le Na­zio­ni Uni­te, Staf­fan de Mi­stu­ra, ac­cu­sa­to dal mi­ni­stro de­gli Este­ri Ser­ghei La­vrov di fa­re «gli in­te­res­si del grup­po di Riad», cioè l'op­po­si­zio­ne si­ria­na che fa ca­po all'ara­bia Sau­di­ta. I bom­bar­da­men­ti go­ver­na­ti­vi e rus­si so­no ri­pre­si in­ten­si sui quar­tie­ri orien­ta­li di Aleppo con­trol­la­ti dai ri­bel­li. Una de­ci­na le vittime ci­vi­li nel­le ul­ti­me ore, tra cui due mi­no­ri.

I go­ver­ni rus­so e si­ria­no «sem­bra­no de­ci­si a con­qui­sta­re Aleppo pro­ce­den­do al­la sua di­stru­zio­ne», è tor­na­to ad at­tac­ca­re il segretario di Sta­to ame­ri­ca­no John Kerry. La­vrov ha sot­to­li­nea­to che è «trop­po pre­sto» per ab­ban­do­na­re l'ac­cor­do sul­la Si­ria rag­giun­to con gli Sta­ti Uni­ti il 9 set­tem­bre. Ma il por­ta­vo­ce del Crem­li­no, Dmi­tri Pe­skov, ha af­fer­ma­to che per il mo­men­to «non ha sen­so» te­ne­re un sum­mit sul­la Si­ria per pro­ce­de­re nell'ap­pli­ca­zio­ne del­le ini­zia­ti­ve con­cor­da­te.

INVIATO ONU

Staf­fan de Mi­stu­ra

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.