Ca­ra La­vi­nia, non ar­ren­der­ti se man­ca un prof

Il Gazzetino (Venezia) - - Borsa & Mercati -

Ca­ra La­vi­nia io sono uno di quel­li che i 5 mi­nu­ti che chie­di li ha tro­va­ti per leg­ge­re e com­men­ta­re la tua lettera. Sul fat­to che non sia­no di­spo­ni­bi­li an­co­ra tut­ti i prof con an­no ini­zia­to con­ven­go che è un in­con­ve­nien­te che mi au­gu­ro tran­si­to­rio. Ma da qui a in­si­nua­re tra le ri­ghe che la scuo­la è tut­ta un caos non è ac­cet­ta­bi­le e an­co­ra me­no rap­pre­sen­ta­re un’ita­lia al­lo sban­do per­ché oc­cor­re muo­ver­si per an­dar­si a cer­ca­re il po­sto di la­vo­ro che ma­ga­ri non c’è. Chi ti scri­ve per tro­va­re un po­sto di la­vo­ro ha do­vu­to far­si 700 chi­lo­me­tri lon­ta­no da ca­sa vi­ven­do i pri­mi an­ni in una ca­me­ra in af­fit­to e man­gian­do al­la men­sa azien­da­le ma al­lo­ra la si con­si­de­ra­va una co­sa nor­ma­le e og­gi ho l’or­go­glio di po­ter­te­lo di­re… pur­trop­po le stra­de non sono sem­pre in di­sce­sa e riu­sci­re a pas­sa­re at­tra­ver­so le dif­fi­col­tà del­la vi­ta aiu­ta a for­ma­re il pro­prio ca­rat­te­re. Se man­ca un prof e vuoi oc­cu­pa­re il tuo tem­po co­me di­ci tu gi­ro­va­gan­do per i cor­ri­doi fai pu­re, ma­ga­ri di­ven­te­rai an­che tu co­me quel­le che aven­do let­to che l’ita­lia è una re­pub­bli­ca fon­da­ta sul la­vo­ro,il la­vo­ro lo aspet­ti co­me un tuo di­rit­to e fi­nen­do co­sì ad in­gros­sa­re le fi­le dei di­soc­cu­pa­ti. Io ti sug­ge­ri­sco in­ve­ce di oc­cu­pa­re il tuo tem­po li­be­ro fa­cen­do­ti dell’au­to istru­zio­ne, ad esem­pio leg­gen­do un uti­le li­bro co­me quel­lo scrit­to da Abra­va­nel “La ri­crea­zio­ne è fi­ni­ta”, che trat­ta i pro­ble­mi del­la for­ma­zio­ne in Ita­lia e li con­fron­ta con i bi­so­gni del­le azien­de. Sco­pri­rai al­lo­ra che da Mcdo­nald’s ci fi­ni­sci se lo vuoi tu… Sco­pri­rai al­lo­ra per esem­pio che esi­ste l’ e-lear­ning, cioè l’au­to istru­zio­ne via in­ter­net che sta aven­do un gran­de suc­ces­so in Usa al pun­to che an­che le mi­glio­ri uni­ver­si­tà del mon­do si stan­no orien­tan­do in que­sta di­re­zio­ne; sco­pri­rai an­che che le azien­de cer­ca­no per­so­ne che ol­tre al­la for­ma­zio­ne di ba­se ab­bia­no com­pe­ten­za nel­le “soft skills” co­me ad esem­pio il pro­blem sol­ving, la ca­pa­ci­tà di la­vo­ro in grup­po etc… e ma­ga­ri che di­mo­stri­no che no­no­stan­te la man­can­za dei prof ce l’han­no fat­ta! Non ar­ren­der­ti al­le pri­me dif­fi­col­tà del­la vi­ta La­vi­nia, se vuoi ce la fa­rai an­che tu …e ri­cor­da­ti che la scuo­la ita­lia­na non è tut­ta da but­ta­re per­ché per un di­sgui­do sono ve­nu­ti a man­ca­re i prof. Ing.federico de Mi­ner­bi

Vittorio Ve­ne­to

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.