Mar­te­dì in­con­tro con Ba­ch per ag­gi­ra­re il "no"

Il Gazzetino (Venezia) - - Primo Piano -

Gio­van­ni Ma­la­gò non al­za ban­die­ra bian­ca. A di­spet­to del “no” del Con­si­glio co­mu­na­le, il pre­si­den­te del Co­ni cer­ca an­co­ra il mo­do per te­ne­re in vi­ta il so­gno olim­pi­co di Ro­ma 2024. E non ri­ti­ra la can­di­da­tu­ra. A spin­ge­re Ma­la­gò a un estre­mo ten­ta­ti­vo è l’in­te­res­se mo­stra­to da Tho­mas Ba­ch, il pre­si­den­te del Co­mi­ta­to olim­pi­co internazionale, che mar­te­dì ar­ri­ve­rà nel­la Ca­pi­ta­le. A sor­pre­sa ie­ri se­ra dal­la se­de del Cio è usci­ta una no­ta che la­scia la por­ta aper­ta al­la pos­si­bi­li­tà di te­ne­re in vi­ta la can­di­da­tu­ra di Ro­ma no­no­stan­te il ri­fiu­to del Cam­pi­do­glio: «Sia­mo con­sa­pe­vo­li del vo­to del Con­si­glio co­mu­na­le, co­sì co­me sia­mo con­sa­pe­vo­li del so­ste­gno del go­ver­no ita­lia­no e del­la Re­gio­ne La­zio al­la can­di­da­tu­ra. Aspet­tia­mo di par­la­re con il Co­mi­ta­to pro­mo­to­re e con il Co­ni per chia­ri­re que­ste cir­co­stan­ze po­li­ti­che».

Una no­ta del tut­to ir­ri­tua­le, do­ve si ci­ta il so­ste­gno del­la Re­gio­ne La­zio a Ro­ma 2024. E do­ve si fa ca­pi­re che il Cio in­ten­de esplo­ra­re l’ipo­te­si di non esclu­de­re Ro­ma dal­la cor­sa olim­pi­ca, ag­gi­ran­do il ri­fiu­to del Co­mu­ne. Tant’è che Ma­la­gò ha mes­so im­me­dia­ta­men­te a ver­ba­le: «Non so se do­po il vo­to del Con­si­glio co­mu­na­le si fer­ma la can­di­da­tu­ra di Ro­ma. Non è una de­ci­sio­ne che pos­so pren­de­re io, de­vo in­con­tra­re il pre­si­den­te Ba­ch mar­te­dì e ve­dre­mo».

Co­sì, se a Pa­laz­zo Chi­gi as­si­cu­ra­no che «non si sta pen­san­do al­la no­mi­na di un com­mis­sa­rio ad hoc», al Co­mi­ta­to olim­pi­co non con­si­de­ra­no chiu­sa la par­ti­ta. Di­co­no che Ma­la­gò con Ba­ch ve­ri­fi­che­rà se ci sono mar­gi­ni per an­da­re avan­ti. So­prat­tut­to ri­cor­da­no i nu­me­ro­si pro­ble­mi che sta in­con­tran­do Vir­gi­nia Rag­gi per l’esplo­de­re del ca­so Mu­ra­ro, per la dif­fi­col­tà di com­ple­ta­re la giun­ta, per le di­vi­sio­ni nei Cin­que­stel­le, etc. «E se fra due-tre me­si ci ri­tro­vas­si­mo con il Cam­pi­do­glio in cri­si e un com­mis­sa­rio pre­fet­ti­zio al po­sto del sin­da­co», di­ce una fon­te ac­cre­di­ta­ta, «sa­rà sta­to da in­co­scien­ti aver ri­nun­cia­to sen­za lot­ta­re a una can­di­da­tu­ra che ha gran­di chan­ce di suc­ces­so». In­som­ma, al Co­ni e non so­lo lì, ci si in­ter­ro­ga sul­la du­ra­ta del­la Rag­gi. E si spe­ra che Ba­ch of­fra spon­da a Ma­la­gò fa­cen­do un di­scor­so che suo­ni più o me­no co­sì: “La can­di­da­tu­ra di Ro­ma 2024 può an­da­re avan­ti per­ché c’è il so­ste­gno del go­ver­no e del­la Re­gio­ne, per­ché c’è il sì con­vin­to del­le al­tre 11 cit­tà ita­lia­ne can­di­da­te a ospi­ta­re par­te del­le ga­re olim­pi­che e per­ché dal Cam­pi­do­glio nei me­si scor­si era­no già ar­ri­va­te ga­ran­zie». Pri­ma da Ignazio Ma­ri­no, poi dal com­mis­sa­rio Fran­ce­sco Pao­lo Tron­ca.

I precedenti di cit­tà can­di­da­te sen­za il sì del Co­mu­ne non man­ca­no. L’ul­ti­mo è quel­lo di Ma­drid che nel 2009 ar­ri­vò a gio­car­si la fi­na­le con Rio de Ja­nei­ro per l’ag­giu­di­ca­zio­ne dei Gio­chi di que­st’an­no, no­no­stan­te man­cas­se il so­ste­gno del­la Mu­ni­ci­pa­li­tà.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.