Ro­ma, re­bus Giun­ta scel­ti i due as­ses­so­ri

Il ve­ne­to Mas­si­mo Co­lom­ban (in­ca­ri­co al­le Par­te­ci­pa­te) met­te d’ac­cor­do Ca­sa­leg­gio & C. Ma i suoi "precedenti" po­li­ti­ci agi­ta­no la ba­se. La sin­da­ca: «Im­pren­di­to­re di espe­rien­za»

Il Gazzetino (Venezia) - - Primo Piano -

RO­MA - Men­tre il Mo­vi­men­to 5 stel­le sug­gel­la un com­pro­mes­so sul­la giun­ta ca­pi­to­li­na, sce­glien­do due as­ses­so­ri che ac­con­ten­ta­no il ver­san­te mi­la­ne­se e quel­lo ro­ma­no del mo­vi­men­to, sul go­ver­no tar­ga­to Rag­gi ar­ri­va l'en­ne­si­ma te­go­la per quan­to ri­guar­da la re­spon­sa­bi­le dell'am­bien­te Paola Mu­ra­ro. A un me­se dal­le di­mis­sio­ni dell'ex re­spon­sa­bi­le dei con­ti Mar­cel­lo Mi­nen­na, la sin­da­ca ha uf­fi­cia­liz­za­to i due nuo­vi as­ses­so­ri che si spar­ti­ran­no le sue de­le­ghe: An­drea Maz­zil­lo, suo fe­de­lis­si­mo ed ex Pd, al bi­lan­cio e pa­tri­mo­nio; e Mas­si­mo Co­lom­ban, im­pren­di­to­re e ma­na­ger di spes­so­re vi­ci­no a Ca­sa­leg­gio, al­le par­te­ci­pa­te. Il duo vie­ne for­ma­liz­za­to nel po­me­rig­gio dal­la sin­da­ca e in­cas­sa su­bi­to il pla­cet di Gril­lo che be­ne­di­ce la scel­ta: «Sono si­cu­ro che en­tram­bi fa­ran­no un ot­ti­mo la­vo­ro per rea­liz­za­re il pro­gram­ma del M5S vo­ta­to dal­la stra­gran­de mag­gio­ran­za dei ro­ma­ni. An­dia­mo avan­ti per por­ta­re al suc­ces­so le no­stre idee».

La tre­gua sul­le no­mi­ne è pe­rò scal­fi­ta dal­la nuo­va bu­fe­ra su Paola Mu­ra­ro che pe­rò, tran­quil­la, di­ce «va­do avan­ti». Ol­tre ai rea­ti am­bien­ta­li, la Mu­ra­ro è in­fat­ti in­da­ga­ta per abu­so d'uf­fi­cio in con­cor­so con Gio­van­ni Fi­scon, ex di­ret­to­re ge­ne­ra­le dell'ama, e tra gli im­pu­ta­ti nel ma­xi­pro­ces­so a Ma­fia Ca­pi­ta­le. Il ca­so con­ti­nua a crea­re qual­che im­ba­raz­zo tra i pen­ta­stel­la­ti, ma per ora in sor­di­na. Non man­ca­no in­ve­ce i de­trat­to­ri, nel­la ba­se dei 5 Stel­le, del­le due new en­try del­la giun­ta. A Maz­zil­lo si rim­pro­ve­ra es­sen­zial­men­te la pas­sa­ta mi­li­tan­za tra i dem e un pro­fi­lo «non all'al­tez­za del ruo­lo», co­me ma­li­gna qual­cu­no a Pa­laz­zo Se­na­to­rio. Co­lom­ban in­ve­ce è da tem­po nel mi­ri­no di al­cu­ni at­ti­vi­sti. Can­di­da­to ne­gli an­ni scor­si a so­ste­gno di Luca Za­ia, lui og­gi ri­ven­di­ca di es­se­re «da sem­pre un in­di­pen­den­ti­sta ve­ne­to» e am­met­te di non sa­pe­re quan­te me­tro ci sono a Ro­ma. Ma ac­cet­ta l'in­ca­ri­co di rior­ga­niz­za­re le azien­de (com­pre­sa quel­la dei tra­spor­ti) con «la de­ter­mi­na­zio­ne ne­ces­sa­ria, sa­pen­do che si trat­ta di una sfi­da com­ples­sa». An­drea Maz­zil­lo (già no­mi­na­to di­ri­gen­te ca­pi­to­li­no, ca­po staff del­la sin­da­ca, ndr ) è «un no­stro at­ti­vi­sta, uno di noi sot­to­li­nea la sin­da­ca - si è spe­so per i pro­gram­mi del M5S in­sie­me ai cit­ta­di­ni. Ma so­prat­tut­to è un esper­to di finanza lo­ca­le e bi­lan­ci. Mas­si­mo Co-

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.