Al­ber­ga­to­ri pron­ti a ge­sti­re il "cu­bo"

Il Gazzetino (Venezia) - - Estuario - Lo­ren­zo Mayer

Il cu­bo rosso non c'è più. In lun­go­ma­re Mar­co­ni si è con­clu­so lo smon­tag­gio del­le strut­tu­re nel­la Cit­ta­del­la del­la 73. Mo­stra del ci­ne­ma. Ed an­che la Sa­la Giar­di­no, do­po un pie­no di con­sen­si (cin­que­mi­la cou­pon gra­tui­ti di­stri­bui­ti la se­ra per as­si­ste­re al­le va­rie pro­ie­zio­ni), è tor­na­to nei ma­gaz­zi­ni del­la Bien­na­le. Fat­to a pez­zi, e mes­so in cu­sto­dia per es­se­re «lu­ci­da­to» e ri­mon­ta­to il pros­si­mo an­no. Ma gli al­ber­ga­to­ri del Li­do si di­chia­ra­no pron­ti, sull'esem­pio di quan­to fat­to dal­la Bien­na­le, a col­la­bo­ra­re nel­la ge­stio­ne di una ana­lo­ga strut­tu­ra leg­ge­ra, nell'area del bu­co in lun­go­ma­re Mar­co­ni. Lo spie­ga il pre­si­den­te del­la de­le­ga­zio­ne Li­do dell'as­so­cia­zio­ne Ve­ne­zia­na Al­ber­ga­to­ri, An­to­nio Via­nel­lo che ag­giun­ge: «La Sa­la Giar­di­no» è mol­to bel­la - sot­to­li­nea Via­nel­lo - per ri­lan­cia­re il Li­do va in­cre­men­ta­ta la con­gres­si­sti­ca, in mo­do da al­lun­ga­re la sta­gio­ne tu­ri­sti­ca e de­gli even­ti. E una strut­tu­ra «leg­ge­ra», ri­mo­vi­bi­le, si­mi­le a quel­la che è sta­ta mon­ta­ta dal­la Bien­na­le per la Mo­stra po­treb­be es­se­re pre­zio­sa per tut­ta l'esta­te per ospi­ta­re con­cer­ti, con­gres­si ed even­ti. Un'area per gli even­ti che è ciò che man­ca al­la no­stra iso­la. Que­sto pro­ces­so di ge­stio­ne de­gli spa­zi de­ve ve­de­re in pri­ma li­nea il Co­mu­ne, Ve­la, e le so­cie­tà pre­po­ste, ma co­me al­ber­ga­to­ri e ope­ra­to­ri eco­no­mi­ci dell'iso­la, sia­mo pron­ti a fa­re, con im­pe­gno, la no­stra par­te. E a col­la­bo­ra­re, con idee

Il cu­bo rea­liz­za­to sull’area del bu­co è sta­to smon­ta­to e

sa­rà ri­pri­sti­na­to il pros­si­mo an­no

per la Mo­stra del Ci­ne­ma. Gli al­ber­ga­to­ri si can­di­da­no a uti­liz­zar­lo per

even­ti e con­gres­si du­ran­te l’esta­te

Man­ca­no i ser­vi­zi igie­ni­ci

e ri­sor­se, se ci sa­rà chie­sto, a que­sto pro­get­to che può es­se­re una buo­na car­ta di ri­lan­cio. In­tan­to va da­to me­ri­to al Co­mu­ne e Bien­na­le di aver avu­to una bel­la in­tui­zio­ne". Uni­co neo del­la nuo­va sa­la la man­can­za dei ser­vi­zi igie­ni­ci, che ha ob­bli­ga­to Ja­mes Fran­co, ac­com­pa­gna­to da una gen­ti­le ho­stess, a una «fu­ga» ver­so le toi­let­te del Ca­si­nò. E sul te­ma del Pa­la­bu­co, è in­ter­ve­nu­to an­che An­drea Fer­raz­zi, ex as­ses­so­re all'ur­ba­ni­sti­ca nel­la pre­ce­den­te Giun­ta Or­so­ni, ed at­tua­le ca­po­grup­po del Pd in con­si­glio co­mu­na­le. «Nes­sun mi­ra­co­lo al Li­do - scri­ve Fer­raz­zi - il re­cu­pe­ro di quan­to pro­dot­to con il bu­co del Li­do è ini­zia­to nel 2011 at­tra­ver­so la stret­ta col­la­bo­ra­zio­ne con la Bien­na­le. Da quell'an­no si è da­to av­vio al­la bo­ni­fi­ca a cu­ra dell'as­ses­so­ra­to Am­bien­te e su­bi­to do­po si è par­ti­ti con una Pro­get­ta­zio­ne par­te­ci­pa­ta con i cit­ta­di­ni e i co­mi­ta­ti del ter­ri­to­rio che ha per­mes­so, at­tra­ver­so de­ci­ne di in­con­tri, di di­se­gna­re quan­to ora è sta­to com­ple­ta­to. Un pro­ces­so con l'as­ses­so­re Mi­cel­li e con l'as­ses­so­re ai La­vo­ri pub­bli­ci»

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.