Lon­dra: av­vie­re­mo a mar­zo 2017 il ne­go­zia­to

Il Gazzetino (Venezia) - - Primo Piano -

LON­DRA - La pre­mier bri­tan­ni­ca The­re­sa May rom­pe gli in­du­gi e an­nun­cia per l'ini­zio del 2017, en­tro il me­se di mar­zo, l'av­vio dell'iter di di­vor­zio da Bru­xel­les: con l'in­ne­sco dell'ar­ti­co­lo 50 del trat­ta­to di Li­sbo­na de­sti­na­to a se­gna­re il pri­mo rin­toc­co d'un con­to al­la ro­ve­scia di due an­ni. Lo spa­ro del­lo star­ter è rim­bom­ba­to da Bir­min­gham, do­ve la pre­mier bri­tan­ni­ca ha aper­to la Con­fe­ren­za an­nua­le del Par­ti­to Con­ser­va­to­re con un in­ter­ven­to all'in­se­gna del­la Bre­xit. E la pri­ma rea­zio­ne di Bru­xel­les è par­sa mal­gra­do tut­to di sol­lie­vo, se non al­tro per la fi­ne dell'in­cer­tez­za: «È un an­nun­cio ben­ve­nu­to che fa chia­rez­za», ha fat­to sa­pe­re Do­nald Tu­sk, pur ag­giun­gen­do che nel ne­go­zia­to gli al­tri 27 di­fen­de­ran­no i lo­ro in­te­res­si. L'in­ter­ven­to di May a Bir­min­gham, pre­ce­du­to da un ar­ti­co­lo sul Sun­day Ti­mes e da un'in­ter­vi­sta al talk show Bbc di An­drew Marr, è ser­vi­to inol­tre a pro­cla­ma­re so­len­ne­men­te l'in­ten­zio­ne d'in­se­ri­re nel pros­si­mo Queen's Spee­ch l'abo­li­zio­ne del­lo Eu­ro­pean Com­mu­ni­ties Act del '72 e pre­pa­ra­re lo sgan­cia­men­to dal­le nor­me Ue. In so­stan­za si trat­te­rà di tra­sfor­ma­re le leg­gi co­mu­ni­ta­rie in na­zio­na­li, di mo­do che - a Bre­xit at­tua­ta - il par­la­men­to di West­min­ster pos­sa de­ci­de­re li­be­ra­men­te qua­li man­te­ne­re, qua­li mo­di­fi­ca­re e qua­li get­ta­re nel ce­sti­no.

«At­ti­ve­re­mo l'ar­ti­co­lo 50 en­tro mar­zo dell'an­no pros­si­mo e il Re­gno Uni­to tor­ne­rà a es­se­re una na­zio­ne in­di­pen­den­te e so­vra­na», ha ta­glia­to cor­to May fra gli ap­plau­si del­la pla­tea To­ry. Co­sì, ha tuo­na­to, «l'au­to­ri­tà dell'ue sul­la Gran Bre­ta­gna avrà fi­ne: le no­stre leg­gi tor­ne­ran­no a es­se­re fat­te a West­min­ster, non a Bru­xel­les, e in­ter­pre­ta­te dai no­stri giu­di­ci a Lon­dra, non a Lus­sem­bur­go». Pa­ro­le co­lo­ra­te di re­to­ri­ca con­gres­sua­le che han­no en­tu­sia­sma­no tan­to la pan­cia (mag­gio­ri­ta­ria) del suo par­ti­to quan­to i me­dia eu­ro­fo­bi del re­gno. E che tut­ta­via qual­che in­co­gni­ta la la­scia­no so­spe­sa.

Il se­gna­le po­li­ti­co che la­dy The­re­sa ha in­te­so da­re è net­to: il ver­det­to di giu­gno, ve­nu­to da

GB The­re­sa May, pre­mier del Re­gno Uni­to

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.