Ha­mil­ton: «Si rom­pe sem­pre il mio mo­to­re». Ver­stap­pen: «Seb mat­to»

Il Gazzetino (Venezia) - - Rugby -

SE­PANG - Da Se­ba­stian Vet­tel a Lewis Ha­mil­ton è il Gran Pre­mio del­le de­lu­sio­ni e del­le ac­cu­se al vetriolo. Il cam­pio­ne del mon­do ve­de il ti­to­lo scap­par via e ac­cu­sa la Mer­ce­des per l'esplo­sio­ne del mo­to­re nel fi­na­le di ga­ra: «Chie­do al­la Mer­ce­des, ab­bia­mo tan­ti mo­to­ri ma que­st'an­no si spac­ca­no so­lo i miei. Per­ché? Ci so­no di­ver­se ga­re de­ci­si­ve e que­sta era una di quel­le, mi de­vo­no da­re del­le ri­spo­ste, è inac­cet­ta­bi­le. Qual­cu­no non vuo­le che io vin­ca, ma non mi ar­ren­do, con­ti­nue­rò a spin­ge­re. Vet­tel ha chie­sto scu­sa al­la sua squa­dra per la fre­na­ta ri­tar­da­ta che lo ha mes­so fuo­ri gio­co al se­ma­fo­ro ver­de di Se­pang e gli co­ste­rà tre po­si­zio­ni in me­no sul­la gri­glia di par­ten­za a Su­zu­ka in Giap­po­ne: «Ero par­ti­to be­ne, ho cer­ca­to di su­pe­ra­re Max (Ver­stap­pen, ndr) in fre­na­ta e non so­no riu­sci­to ad evi­ta­re l'im­pat­to con Ro­sberg». Ru­vi­do il com­men­to di Ver­stap­pen: «Se­ba­stian è mat­to, ha pre­so in pie­no Ni­co co­me un idio­ta». Pron­ta la ri­spo­sta del fer­ra­ri­sta: «Non cre­do ci sia bi­so­gno del mio com­men­to».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.