Si­mec in­no­va an­che sul mar­mo

L’azien­da a 35 mi­lio­ni di fat­tu­ra­to: in crescita no­no­stan­te la crisi dell’edi­li­zia

Il Gazzetino (Venezia) - - Economia Finanza - Mat­tia Za­nar­do

L'ul­ti­mo gioiello del­la pro­du­zio­ne è sta­to sve­la­to a Mar­mo­macc, la prin­ci­pa­le fie­ra del set­to­re, ap­pe­na con­clu­sa a Ve­ro­na. E dall'azien­da as­si­cu­ra­no che se­gne­rà una ri­vo­lu­zio­ne nel cam­po: una nuo­va lu­ci­da­tri­ce per la­stre di gra­ni­to e mar­mo, do­ta­ta di uno spe­cia­le mo­vi­men­to. Non un pro­to­ti­po, ma una tec­no­lo­gia già col­lau­da­ta, in fa­se di con­ces­sio­ne dei brevetti in­ter­na­zio­na­li, pron­ta a sbar­ca­re sul mer­ca­to. Da sem­pre, la Si­mec di Ca­stel­lo di Go­de­go, in pro­vin­cia di Tre­vi­so, pun­ta sull'in­no­va­zio­ne: fon­da­ta nel 1969, è og­gi leader nei mac­chi­na­ri per la la­vo­ra­zio­ne di ma­te­ria­li la­pi­dei, del­la ce­ra­mi­ca, del­le pie­tre ag­glo­me­ra­te ar­ti­fi­cia­li. E no­no­stan­te la crisi dell'edi­li­zia, il fat­tu­ra­to, a 35 mi­lio­ni di eu­ro, è in crescita.

All'in­ve­sti­men­to in ri­cer­ca e svi­lup­po è de­sti­na­to cir­ca il 20% del bud­get an­nuo: «È fi­na­liz­za­to al­lo svi­lup­po di pro­dot­ti e tec­no­lo­gie pro­dut­ti­ve in­no­va­ti­ve e uni­che - sot­to­li­nea l'am­mi­ni­stra­to­re de­le­ga­to Mir­ko Stangherlin, seconda ge­ne­ra­zio­ne al­la gui­da dell'im­pre­sa - uni­ta­men­te al rag­giun­gi­men­to di una pro­du­zio­ne il più pos­si­bi­le »su mi­su­ra" sul­la ba­se di ogni spe­ci­fi­ca ri­chie­sta del clien­te e di un mer­ca­to che si sta ve­lo­ce­men­te evol­ven­do ver­so nuo­vi ma­te­ria­li e fi­ni­tu­re". Non a ca­so, al­la ras­se­gna sca­li­ge­ra, Si­mec ha pre­sen­ta­to an­che nuo­vis­si­ma mac­chi­na per il ta­glio dei bloc­chi la­pi­dei gra­zie a ca­vi d'ac­cia­io con per­le dia­man­ta­te, in gra­do di se­ga­re le la­stre a una ve­lo­ci­tà net­ta­men­te su­pe­rio­re: tren­ta cen­ti­me­tri all'ora, con­tro i tre dei tra­di­zio­na­li di­schi o la­me

La seconda li­nea di svi­lup­po guar­da all'este­ro: con una pre­sen­za in 52 pae­si nel mon­do, la quo­ta di ex­port di Si­mec su­pe­ra l'80%. Il cuo­re, tut­ta­via, ri­ma­ne sal­da­men­te an­co­ra­to al «ma­de in Ita­ly»: tut­ta la pro­get­ta­zio­ne e la pro­du­zio­ne av­ven­go­no nel quar­tier ge­ne­ra­le e nell'al­tro sta­bi­li­men­to di Rie­se Pio X, sem­pre nel Tre­vi­gia­no, nei qua­li ope­ra­no 150 di­pen­den­ti com­ples­si­vi. «Sia­mo na­ti e cre­sciu­ti in Ve­ne­to, qui ab­bia­mo con­so­li­da­to un or­ga­ni­co al­ta­men­te qua­li­fi­ca­to, una qua­li­tà che ri­chie­de an­ni di la­vo­ro e di for­ma­zio­ne sul cam­po - con­fer­ma Stangherlin -. Ci sia­mo chie­sti se con­ve­nis­se at­tin­ge­re a ma­no­do­pe­ra a mi­nor co­sto, ma ab­bia­mo ca­pi­to che non è pos­si­bi­le de­lo­ca­liz­za­re se si vo­glio­no man­te­ne­re stan­dard ele­va­ti di qua­li­tà e un la­vo­ro qua­si di sar­to­ria ba­sa­to sul­le esi­gen­ze del clien­te. La con­cor­ren­za non man­ca, ci­ne­se, tur­ca, bra­si­lia­na, ma gli stan­dard del no­stro Pae­se ven­go­no ri­chie­sti e ap­prez­za­ti ovun­que».

L’AD STANGHERLIN «Il no­stro la­vo­ro è di sar­to­ria,

nien­te de­lo­ca­liz­za­zio­ni»

SI­MEC Uno de­gli sta­bi­li­men­ti del grup­po tre­vi­gia­no del­le mac­chi­ne per la la­vo­ra­zio­ne

del mar­mo

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.