Nel co­vo di Mi­ra tut­ta "l’at­trez­za­tu­ra"

Ca­pi di ogni ge­ne­re e ta­glia sui cui ap­pli­ca­re mi­cro­ca­me­re e au­ri­co­la­ri

Il Gazzetino (Venezia) - - Primopiano -

C'era una sor­ta di ate­lier con de­ci­ne di ca­mi­cie e ma­gliet­te di ogni ti­po, ta­glia e mi­su­ra. Tut­to l'oc­cor­ren­te per ve­sti­re a do­ve­re gli esa­mi­nan­di per i te­st di teo­ria del­la pa­ten­te: un ab­bi­glia­men­to ap­po­si­to che ser­vi­va a na­scon­de­re la mi­cro­ca­me­ra, il mi­cro­fo­no e lo smart­pho­ne, fis­sa­ti con il na­stro ade­si­vo sul cor­po, ol­tre all'au­ri­co­la­re. Il kit per es­se­re as­si­sti­ti du­ran­te il quiz.

A que­sto ser­vi­va il co­vo, un ap­par­ta­men­to di Mi­ra, per­qui­si­to lu­ne­dì dal­la po­li­zia stra­da­le di Tre­vi­so nell'am­bi­to dell'in­da­gi­ne che ha por­ta­to a 8 ar­re­sti (quat­tro in car­ce­re e al­tret­tan­ti ai do­mi­ci­lia­ri) e a in­da­ga­re 35 per­so­ne, qua­si tut­ti stra­nie­ri e clien­ti del­la cric­ca, che do­vran­no ri­fa­re la pa­ten­te. Nel quar­tier ge­ne­ra­le del­la ban­da, ol­tre all'ab­bi­glia­men­to, so­no sta­ti tro­va­ti de­ci­ne di au­ri­co­la­ri, cel­lu­la­ri, sim, mi­cro­ca­me­re, ro­to­li di na­stro ade­si­vo, ma­te­ria­le per cu­ci­re e mo­du­li per pre­sen­ta­re la do­cu­men­ta­zio­ne all'esa­me da pri­va­ti­sti.

Nel­le abi­ta­zio­ni di Umberto Ca­va­sin, 60en­ne di Mi­ra e ver­ti­ce dell'or­ga­niz­za­zio­ne (in car­ce­re), e di Ugo Chia­pat­ti, 47en­ne di Fa­va­ro Ve­ne­to (ai do­mi­ci­lia­ri) so­no sta­ti rin­ve­nu­ti com­ples­si­va­men­te 30mi­la eu­ro in con­tan­ti. En­tram­bi, in­ter­ro­ga­ti sul­la pro­ve­nien­za del de­na­ro, han­no rac­con­ta­to che era frut­to de­gli in­cas­si dell'au­to­scuo­la che ge­sti­va­no. Se­que­stra­ti du­ran­te le per­qui­si­zio­ni nel­le abi­ta­zio­ni del 47en­ne e di Ago­sti­no Gen­du­so, 44 an­ni di Mar­con (ai do­mi­ci­lia­ri) ri­spet­ti­va­men­te quat­tro fu­ci­li e uno da caccia. Du­ran­te l'in­da­gi­ne del­la po­li­zia stra­da­le di Tre­vi­so l'or­ga­niz­za­zio­ne ave­va prov­ve­du­to a cam­bia­re co­vo spo­stan­do­si da un ap­par­ta­men­to ad un al­tro (quel­lo per­qui­si­to lu­ne­dì), ma sem­pre a Mi­ra, do­po il ri­tro­va­men­to, da par­te di uno de­gli ar­re­sta­ti, il pa­ki­sta­no Fai­sal Ja­mil, 35 an­ni, di un ri­ce­vi­to­re gps che era sta­to piaz­za­to da­gli in­ve­sti­ga­to­ri sul­la sua au­to­mo­bi­le.

Que­sta cir­co­stan­za era sta­ta par­ti­co­lar­men­te sfor­tu­na­ta per gli in­ve­sti­ga­to­ri: un po­li­ziot­to era sta­to scor­to, in pie­na not­te, dal con­vi­ven­te dell'asia­ti­co (si era af­fac­cia­to dal­la fi­ne­stra del ba­gno per fu­ma­re una si­ga­ret­ta) men­tre si al­lon­ta­na­va dal mez­zo su cui ave­va piaz­za­to il mi­cro­ri­ce­vi­to­re. I com­po­nen­ti dell'or­ga­niz­za­zio­ne ave­va­no dun­que in­tui­to che qual­cu­no era sul­le lo­ro tracce: da qui la de­ci­sio­ne di cam­bia­re na­scon­di­glio. Le te­le­ca­me­re am­bien­ta­li che era­no sta­te po­si­zio­na­te im­mor­ta­la­va­no Ga­briel­la Ca­va­sin, la so­rel­la di Umberto, men­tre lo ri­pu­li­va di tut­ta l'at­trez­za­tu­ra usa­ta dal­la cric­ca.

IL DE­NA­RO

Nel­le ca­se di Ca­va­sin e Chia­pat­ti 30mi­la eu­ro

LA MEN­TE Umberto Ca­va­sin, di Mi­ra

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.