Junc­ker co­me Ren­zi: in­ter­ve­ni­re in Afri­ca

Il Gazzetino (Venezia) - - Attualità -

STRA­SBUR­GO - «Nel ver­ti­ce di Bra­ti­sla­va è sta­ta adot­ta­ta una road­map, ma non ri­spon­de al­le mie aspet­ta­ti­ve: è po­co con­cre­ta, an­che se è una buo­na piat­ta­for­ma per an­da­re avan­ti». Sem­bra di sen­ti­re Mat­teo Ren­zi. In­ve­ce so­no pa­ro­le di Jean Clau­de Junc­ker, che da­van­ti al­la ple­na­ria di Stra­sbur­go og­gi ha pun­go­la­to i go­ver­ni eu­ro­pei ad agi­re. Sot­tin­te­so, sen­za aspet­ta­re le ele­zio­ni in Fran­cia e Ger­ma­nia.

Nel di­bat­ti­to di "pre­pa­ra­zio­ne" del ver­ti­ce eu­ro­peo dei 28 leader eu­ro­pei del 20 e 21 ot­to­bre, ha sot­to­li­nea­to che «l'am­bi­zio­ne è quel­la di sal­va­re la Ue», ag­giun­gen­do: «Vor­rei che po­tes­se­ro met­ter­si d'ac­cor­do su ri­sul­ta­ti con­cre­ti: per avan­za­re non ser­ve la re­to­ri­ca, ma i fat­ti».

I te­mi sul ta­vo­lo del sum­mit sa­ran­no tre: l'im­mi­gra­zio­ne, il com­mer­cio este­ro, ov­ve­ro gli ac­cor­di com­mer­cia­li con il Ca­na­da e gli Sta­ti Uni­ti, ed i rap­por­ti con la Rus­sia. Ma ci do­vrà es­se­re, se­con­do Bru­xel­les, an­che un'ac­ce­le­ra­zio­ne sul pia­no di in­ve­sti­men­ti per l'afri­ca, per­ché è im­pen­sa­bi­le fre­na­re i flus­si se non si aiu­ta il con­ti­nen­te a cre­sce­re.

Il pa­ra­dos­so emer­so a Stra­sbur­go è che an­che la pre­si­den­za slo­vac­ca, pa­dro­na di ca­sa del ver­ti­ce, per boc­ca del se­gre­ta­rio di sta­to per gli af­fa­ri este­ri Ivan Kor­cok ha am­mes­so che da quel pri­mo sum­mit a 27 di me­tà set­tem­bre si aspet­ta­va un'agen­da «più vin­co­lan­te». Junc­ker co­mun­que ha se­gna­la­to, con una do­se di iro­nia, una pos­si­bi­le svol­ta po­si­ti­va: «A Bra­ti­sla­va è sta­to sa­lu­ta­to con fa­vo­re il mio Di­scor­so sul­lo sta­to dell'unio­ne: è la pri­ma vol­ta che i go­ver­ni lo fan­no, in pre­ce­den­za non se lo fi­la­va­no pro­prio».

Tut­to que­sto men­tre non si fer­ma il flus­so, con­ti­nuo, mas­sic­cio di boat peo­ple. Qua­si 11mi­la trat­ti in sal­vo ne­gli ul­ti­mi due gior­ni; tre neo­na­ti ve­nu­ti al­la lu­ce du­ran­te la na­vi­ga­zio­ne, 28 ca­da­ve­ri re­cu­pe­ra­ti so­lo ie­ri. Il sal­va­tag­gio di tan­te vi­te uma­ne si de­ve gra­zie a 72 di­stin­te ope­ra­zio­ni di soc­cor­so coor­di­na­te dal­la Cen­tra­le ope­ra­ti­va del­la Guar­dia Co­stie­ra di Ro­ma del mi­ni­ste­ro del­le In­fra­strut­tu­re e dei Trasporti.

Du­ran­te la na­vi­ga­zio­ne ver­so il por­to di Ca­ta­nia so­no ve­nu­ti al­la lu­ce tre neo­na­ti, un ma­schiet­to e una fem­mi­nuc­cia mar­te­dì, un al­tro bim­bo ie­ri, tut­ti in buo­ne con­di­zio­ni di sa­lu­te. Ven­tot­to ca­da­ve­ri so­no in­ve­ce sta­ti re­cu­pe­ra­ti tra mar­te­dì e l’al­tra not­te nel Ca­na­le di Si­ci­lia nel cor­so di 33 ope­ra­zio­ni di soc­cor­so coor­di­na­te dal­la Cen­tra­le ope­ra­ti­va di Ro­ma del­la Guar­dia Co­stie­ra. I mi­gran­ti si tro­va­va­no a bor­do di 27 gom­mo­ni, 5 pic­co­le im­bar­ca­zio­ni e un bar­co­ne, rag­giun­ti tut­ti al lar­go del­le co­ste del­la Li­bia.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.