«Pre­oc­cu­pa­to dall’en­ne­si­mo in­cen­dio a Mon­se­li­ce. Si in­di­vi­dui­no i re­spon­sa­bi­li»

Il Gazzetino (Venezia) - - Venezia -

(g.prad.) Un nuo­vo in­cen­dio ad un'al­tra azien­da di ri­fiu­ti, sta­vol­ta la Nek a Mon­se­li­ce, nel Pa­do­va­no. E sal­go­no a quat­tro i ro­ghi al­le real­tà che si oc­cu­pa­no di rac­col­ta e smi­sta­men­to dell'im­mon­di­zia, in me­no di tre me­si. «Ora so­no, an­zi sia­mo, pre­oc­cu­pa­ti ri­ve­la l'am­mi­ni­stra­to­re de­le­ga­to di Ve­ri­tas, An­drea Raz­zi­ni - se ai pri­mi epi­so­di si po­te­va an­che pen­sa­re a del­le ca­sua­li­tà o a dei van­da­li, ora si stan­no ve­ri­fi­can­do sem­pre più in­cen­di, e bi­so­gna am­met­ter­lo: qual­co­sa di stra­no c'è». Spa­ven­ta l'ipo­te­si che vi sia un'uni­ca ma­no cri­mi­na­le ad ap­pic­ca­re i ro­ghi al­le azien­de che trat­ta­no ri­fiu­ti e si tor­na a te­me­re una qual­che pre­sen­za di eco­ma­fie nel Ve­ne­to. Nell'in­cen­dio che Ve­ri­tas ha su­bi­to in un can­tie­re di Mo­glia­no, a me­tà set­tem­bre, ed ha ro­vi­na­to 7 ca­mion uti­liz­za­ti nel ser­vi­zio di rac­col­ta ri­fiu­ti a tre Co­mu­ni del ve­ne­zia­no, le in­da­gi­ni non han­no an­co­ra fat­to lu­ce sull'epi­so­dio e chia­ri­to la di­na­mi­ca dell'in­ci­den­te do­ve il do­lo non sem­bra scon­ta­to: le te­le­ca­me­re non han­no in­fat­ti ri­pre­so estra­nei nel can­tie­re, tut­ta­via gli in­qui­ren­ti non esclu­do­no nep­pu­re la pi­sta do­lo­sa. «Spe­ria­mo ven­ga fat­ta lu­ce su tut­ti que­sti epi­so­di e che i col­pe­vo­li ven­ga­no pre­si il più pre­sto pos­si­bi­le - con­clu­de Raz­zi­ni - per quan­to ci ri­guar­da non ab­bia­mo an­co­ra no­vi­tà sull'in­cen­dio al no­stro can­tie­re di Mo­glia­no ma l'in­da­gi­ne pro­se­gue e da par­te no­stra ab­bia­mo al­za­to no­te­vol­men­te le mi­su­re di si­cu­rez­za e vi­deo­sor­ve­glian­za co­me for­ma di pre­ven­zio­ne».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.