Fran­ce­sco, il So­gno non si av­ve­ra

Il Gazzetino (Venezia) - - Cultura Spettacoli - Giu­sep­pe Ghi­gi

Dif­fi­ci­le è met­te­re in sce­na la vi­ta del “po­ve­rel­lo d’as­si­si” do­po che già Ros­sel­li­ni, Ca­va­ni (ben tre), e Zef­fi­rel­li, si so­no ci­men­ta­ti in pas­sa­to. Che di­re di più e do­ve può es­se­re l’ur­gen­za (se non nel no­me del nuo­vo Pa­pa)? Re­naud Fe­ly e Ar­naud Lou­vet pa­re sia sia­no ispi­ra­ti a “Dall’in­tui­zio­ne all’isti­tu­zio­ne” di De­sbon­net che trat­ta il pro­ble­ma del pas­sag­gio dal ca­ri­sma (del san­to) all’or­di­ne, sen­za che que­sto sia cor­rut­to­re de­gli in­ten­ti ori­gi­na­ri. Dal 1209 il film se­gue i tor­men­ti di un rin­no­va­to­re ri­na­sci­men­ta­le an­te lit­te­ram di­vi­so tra l’in­se­gui­re il so­gno di una Chie­sa de­gli ul­ti­mi del­la Ter­ra e le ne­ces­si­tà com­pro­mis­so­rie del tem­po. È Elia da Cor­to­na, pro­pu­gna­to­re del­la Re­go­la cor­ret­ta ad uso pa­pa­le, il fi­lo con­dut­to­re di un’ope­ra in giu­sto ca­lan­do, ma sur­vol­ta­ta dall’ec­ces­so mu­si­ca­le e da qual­che pre­ghie­ra vi­si­va­men­te sto­na­ta. Il bra­vo Ger­ma­no è un “giul­la­re di Dio” mol­to sui ge­ne­ris, e il con­te­sto sto­ri­co è un fu­ga­ce ac­cen­no che li­mi­ta il tut­to a uno scon­tro di idee tra ami­ci.

RE­GI­STA An­dré Te­chi­né, 73 an­ni,

re­ga­la un’al­tra pa­gi­na di buon ci­ne­ma

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.