La­dri di not­te al ri­sto­ran­te "Om­ni­bus" di Rial­to la ser­ra­tu­ra è sta­ta fat­ta sal­ta­re con il "ge­lo spray"

Il Gazzetino (Venezia) - - Venezia - Mi­che­le Ful­lin

Si par­la sem­pre di si­cu­rez­za, ma an­che in una cit­tà tran­quil­la co­me Ve­ne­zia i la­dri pos­so­no la­vo­ra­re in­di­stur­ba­ti an­che nel­le zo­ne più espo­ste e vi­si­bi­li. La not­te tra gio­ve­dì e ve­ner­dì i mal­vi­ven­ti so­no en­tra­ti nel ri­sto­ran­te Om­ni­bus, in ri­va del Car­bon. Un la­vo­ro pu­li­to, che non ha fat­to ru­mo­re per­ché il ci­lin­dro del­la ser­ra­tu­ra è sta­to spez­za­to in due, for­se do­po un trat­ta­men­to con gas li­qui­do che ha un ef­fet­to con­ge­lan­te. È sta­to sot­trat­to il cas­set­to del re­gi­stra­to­re di cas­sa che con­te­ne­va qual­che de­ci­na di eu­ro e poi è sta­to ab­ban­do­na­to sul­la ri­va po­chi me­tri più in là.

Il fat­to è av­ve­nu­to at­tor­no al­le 4 del mat­ti­no, l’ora in cui si tro­va me­no gen­te per la stra­da. Ap­pe­na la por­ta è sta­ta aper­ta è scat­ta­to l’al­lar­me e una guar­dia giu­ra­ta del­la Ci­vis è ar­ri­va­ta a con­trol­la­re, se­gui­ta su­bi­to do­po da una pat­tu­glia del­le Vo­lan­ti del­la po­li­zia. Nien­te da fa­re. I mal­vi­ven­ti (do­vreb­be­ro es­se­re al­me­no due) si so­no di­le­gua­ti. Le mo­da­li­tà del "la­vo­ret­to" fan­no pen­sa­re che non si trat­ti del so­li­to tos­si­co in cer­ca di qual­che ban­co­no­ta, ma di una ban­da spe­cia­liz­za­ta in fur­ti in ne­go­zi e pub­bli­ci eser­ci­zi, che pe­rio­di­ca­men­te col­pi­sce la cit­tà. Qual­che gior­no fa, in­fat­ti, an­che un al­tro lo­ca­le era sta­to vi­si­ta­to uti­liz­zan­do del "ge­lo spray" per ren­de­re fra­gi­le la ser­ra­tu­ra e rom­per­la con fa­ci­li­tà.

«Non è la pri­ma vol­ta com­men­ta il ti­to­la­re - lo scor­so an­no so­no en­tra­ti in due oc­ca­sio­ni, uti­liz­zan­do i ca­val­let­ti dell’ac­qua al­ta co­me arie­te. Noi ab­bia­mo la vi­deo­sor­ve­glian­za con di­ver­se te­le­ca­me­re e da­re­mo i fil­ma­ti al­la po­li­zia e an­che l’al­lar­me, che ha suo­na­to su­bi­to. Inol­tre, qui fuo­ri ci so­no le te­le­ca­me­re del Co­mu­ne. È dav­ve­ro co­sì fa­ci­le per i la­dri muo­ver­si in­di­stur­ba­ti? Pre­sen­te­rò la de­nun­cia - con­clu­de - an­che se so che non ser­vi­rà a nul­la se non a per­de­re mez­za gior­na­ta di la­vo­ro».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.