Ra­dio­lo­gia, una Tac da For­mu­la Uno

Il Gazzetino (Venezia) - - Chioggia Cavarzere - Mar­co Biol­ca­ti

Una nuo­va Tac all'ospe­da­le di Chiog­gia. Il nuo­vo mac­chi­na­rio è sta­to inau­gu­ra­to ve­ner­dì mat­ti­na al­la pre­sen­za del pre­si­den­te del­la Re­gio­ne Lu­ca Za­ia in cit­tà per un'al­tra inau­gu­ra­zio­ne: quel­la del re­par­to di te­ra­pia in­ten­si­va. «La nuo­va Tac - con­fer­ma il di­ret­to­re ge­ne­ra­le dell'asl 14 Giu­sep­pe Dal Ben va a so­sti­tui­re quel­la che era in fun­zio­ne or­mai da die­ci an­ni». La nuo­va stru­men­ta­zio­ne è sta­ta in­stal­la­ta in tem­pi ra­pi­dis­si­mi, vi­sto che gli spa­zi era­no già pron­ti, ri­du­cen­do al mi­ni­mo i di­sa­gi per i pa­zien­ti (sia ri­co­ve­ra­ti che ester­ni) che do­ve­va­no ese­gui­re l'esa­me. La Tac è co­sta­ta com­ples­si­va­men­te 520mi­la eu­ro, a cui van­no ag­giun­ti al­tri 80mi­la eu­ro di la­vo­ri di ade­gua­men­to dei lo­ca­li, frut­to di un fi­nan­zia­men­to re­gio­na­le. La sa­la dia­gno­sti­ca è pas­sa­ta dai 35 me­tri qua­dra­ti pre­ce­den­ti ai 75 at­tua­li. È sta­ta an­che po­ten­zia­ta l'im­pian­ti­sti­ca e co­strui­ti due spo­glia­toi e un ba­gno per i di­sa­bi­li. La nuo­va Tac è una stru­men­ta­zio­ne con ca­rat­te­ri­sti­che tec­no­lo­gi­che all'avan­guar­dia: è a 64 ban­chi in­ve­ce di 8 co­me la pre­ce­den­te. Inol­tre, gra­zie ad un soft­ware in­no­va­ti­vo, si po­tran­no ese­gui­re del­le in­da­gi­ni che pri­ma non po­te­va­no es­se­re fat­te co­me il con­trol­lo di tut­ta la par­te car­dia­ca e l'ese­cu­zio­ne del­la co­lon tac con ele­va­ta ri­so­lu­zio­ne. Gli spa­zi la­scia­ti li­be­ri dal­la vec­chia Tac, in­ve­ce, ver­ran­no ri­con­ver­ti­ti per at­ti­vi­tà in­ter­ni­sti­ca al­la Ra­dio­lo­gia e ser­vi­zi. «È co­me es­se­re pas­sa­ti da una uti­li­ta­ria ad una mac­chi­na da cor­sa - ha det­to il pri­ma­rio Al­ber­to Tre­gna­ghi che, in­sie­me ad al­tri ot­to me­di­ci ra­dio­lo­gi rap­pre­sen­ta l'équi­pe di ra­dio­lo­gia di Chiog­gia - Una mac­chi­na che ci fa fa­re un esa­me non so­lo più ve­lo­ce­men­te quan­do ne­ces­sa­rio e me­glio, in re­la­zio­ne al mas­si­mo sfrut­ta­men­to del mez­zo di con­tra­sto. Ci ga­ran­ti­sce una mi­glio­re de­fi­ni­zio­ne, an­dan­do più nel det­ta­glio, e tut­to que­sto con una ri­du­zio­ne del­le do­si di ra­dia­zio­ni a cui è sot­to­po­sto il pa­zien­te gra­zie ad un si­ste­ma di ot­ti­miz­za­zio­ne che ri­du­ce al mi­ni­mo l'espo­si­zio­ne in fun­zio­ne del­la ne­ces­si­tà dia­gno­sti­ca».

Lu­ca Za­ia at­tor­nia­to dai me­di­ci del re­par­to inau­gu­ra la nuo­va Tac di Ra­dio­lo­gia

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.