Va a fa­re il pa­ne di not­te Cor­po a cor­po col la­dro

Il Gazzetino (Venezia) - - Mestre - Bru­no Ce­ra

Pa­net­tie­re, al­le 2 di not­te, si re­ca a la­vo­ra­re: uno sco­no­sciu­to s’in­fi­la nel­la sua vet­tu­ra, ne na­sce una col­lut­ta­zio­ne pun­to che il de­lin­quen­te è en­tra­to in azio­ne, sbu­can­do dal nul­la. Si è in­tru­fo­la­to nel­la mac­chi­na e ha co­min­cia­to ad ar­meg­gia­re sul cam­bio. Il pa­net­tie­re, sbi­got­ti­to, si è ac­cor­to di quan­to sta­va av­ve­nen­do. È cor­so al­la sua Nis­san, ur­lan­do, e ha cer­ca­to di far usci­re il la­dro. Per tut­ta ri­spo­sta quel­lo ha ag­gre­di­to l’ar­ti­gia­no e lo ha mi­nac­cia­to: «La­scia­mi sta­re o ti spa­ro». Ne è na­ta una bre­ve col­lut­ta­zio­ne. Il De Ga­spa­ri ha avu­to la peg­gio, lo sco­no­sciu­to ha in­gra­na­to la re­tro­mar­cia, è usci­to dal­la nic­chia ed è spa­ri­to nel­le vie li­mi­tro­fe, im­pa­dro­nen­do­si di au­to, sol­di (cir­ca 400 eu­ro) e do­cu­men­ti per­so­na­li dell’ar­ti­gia­no e an­che del­la sua ca­sa.

In stra­da a quell’ora non c’era nes­su­no. Il pa­net­tie­re ha su­bi­to chie­sto l'in­ter­ven­to del­la Po­li­zia. In via Cor­ri­do­ni è giun­ta po­chi istan­ti do­po una Vo­lan­te. Agli agen­ti pe­rò la vit­ti­ma dell’ag­gua­to non ha po­tu­to for­ni­re mol­ti ele­men­ti: ha par­la­to di un gio­va­ne sui 25 an­ni, dal­la car­na­gio­ne oli­va­stra, as­sai pro­ba­bil­men­te stra­nie­ro. Le ri­cer­che in zo­na non han­no avu­to esi­to; tut­to­ra non è sta­to ri­tro­va­to nem­me­no il vei­co­lo ru­ba­to. La sen­sa­zio­ne è che il ra­pi­na­to­re pun­tas­se pro­prio al­la vet­tu­ra.

Giu­sep­pi­no De Ga­spa­ri ha for­tu­na­ta­men­te su­bì­to so­lo un col­po al­la schie­na. Ma più che al­tro è in­va­so dal­la sor­pre­sa e dal­la rab­bia: «Mai ca­pi­ta­ta una co­sa del ge­ne­re». Ie­ri, in­tor­no al­le 10, per il ro­ve­scia­men­to dell’im­bar­ca­zio­ne di cui era­no a bor­do, tre per­so­ne so­no ca­du­te in ac­qua nei pres­si dell’iso­la di Tes­se­ra, pra­ti­ca­men­te di fron­te al "Mar­co Po­lo". I tre - un 52en­ne di Ve­ne­zia e due don­ne, ri­spet­ti­va­men­te di 40 e 46 an­ni, re­si­den­ti a Pa­do­va e a San Do­nà di Pia­ve - si tro­va­va­no su una pic­co­la bar­ca a ve­la, che, pro­ba­bil­men­te per un col­po di ven­to, ha "scuf­fia­to" e si è ri­bal­ta­ta. I tre so­no fi­ni­ti in am­mol­lo. Per for­tu­na si tro­va­va­no a ri­dos­so di una sec­ca; in qual­che mo­do si so­no ag­grap­pa­ti al­lo sca­fo e han­no da­to l’al­lar­me. So­no ri­ma­sti nell’ac­qua fred­da cir­ca una mezz’ora.

Sul po­sto so­no ac­cor­si sa­ni­ta­ri e pom­pie­ri. L’eli­cot­te­ro dei vi­gi­li del fuo­co, di stan­za nel vi­ci­no ae­ro­por­to, ha rag­giun­to il luo­go dell’in­ci­den­te e col ver­ri­cel­lo ha ri­pe­sca­to i tre nau­fra­ghi. Uno di es­si, l’uo­mo, da­va se­gni più pro­nun­cia­ti di ipo­ter­mia ed è sta­to tra­sbor­da­to in un’am­bu­lan­za, che pro­prio in quel mo­men­to sta­va ar­ri­van­do dal cen­tro sto­ri­co, che lo ha por­ta­to su­bi­to all’ospe­da­le di Ve­ne­zia. Qui po­co do­po so­no sta­te sbar­ca­te an­che le due ami­che. I tre so­no sta­ti trat­te­nu­ti per ac­cer­ta­men­ti, le lo­ro con­di­zio­ni non so­no gra­vi. I pom­pie­ri han­no poi re­cu­pe­ra­to il natante, di pro­prie­tà del Cir­co­lo ve­li­co San Giu­lia­no. È in­ter­ve­nu­ta an­che la Po­li­zia, che ha ap­pog­gia­to le ope­ra­zio­ni ed ese­gui­to i ri­lie­vi del ca­so.

CONTUSO E MI­NAC­CIA­TO

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.