«Squa­dra dai due vol­ti e ner­vo­sa»

Il Gazzetino (Venezia) - - Calcio -

VALDAGNO - Tor­na a ca­sa con ze­ro pun­ti e due gol al pas­si­vo il tec­ni­co Gio­van­ni Son­cin, trop­pi gli er­ro­ri com­mes­si dal­la sua Cal­vi Noa­le ad Arzignano: «Ho vi­sto una squa­dra dai due vol­ti. Ab­bia­mo ini­zia­to ti­mo­ro­si e sia­mo cre­sciu­ti sul fi­na­le del­la pri­ma fra­zio­ne. Tut­ta­via ab­bia­mo com­pro­mes­so tut­to all'ini­zio del se­con­do tem­po. La rea­zio­ne c'è sta­ta, ma più di or­go­glio che con la ra­gio­ne. Ab­bia­mo spes­so con­ces­so il con­tro­pie­de in al­cu­ne si­tua­zio­ni e il no­stro por­tie­re è do­vu­to in­ter­ve­ni­re più vol­te nell'uno con­tro uno. Sul pun­teg­gio di pa­ri­tà ab­bia­mo spre­ca­to una buo­na oc­ca­sio­ne che po­te­va por­tar­ci in van­tag­gio e cam­bia­re l'esi­to del mat­ch. A li­vel­lo di­fen­si­vo dob­bia­mo mi­glio­ra­re, ab­bia­mo già pre­so 10 gol, e so­lo una vol­ta ab­bia­mo chiu­so con la re­te in­vio­la­ta. In­fat­ti in quel­la ga­ra ab­bia­mo vin­to. Da­van­ti man­chia­mo spes­so nel mo­men­to de­ci­si­vo».

Son­cin in­vo­ca an­che la sfor­tu­na in que­sto ini­zio: «In­fat­ti i tre ri­go­ri sba­glia­ti so­no una ca­sua­li­tà. For­se dob­bia­mo es­se­re me­no ner­vo­si. Si­cu­ra­men­te sol­tan­to con più at­ten­zio­ne si può usci­re da que­sto mo­men­to. Do­me­ni­ca gio­che­re­mo con­tro la Trie­sti­na, una del­le squa­dre più at­trez­za­te del cam­pio­na­to. Tut­ta­via pos­sia­mo fa­re la no­stra par­ti­ta e aspet­ta­re l'esi­to del mat­ch. Non ve­do squa­dre in gra­do di do­mi­na­re il cam­pio­na­to an­che se la Trie­sti­na, ri­pe­to, è una del­le più for­ti. Lo­ro han­no mol­ti gio­ca­to­ri di va­lo­re, ma non par­tia­mo bat­tu­ti».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.