Zen­na­ro se­con­do al­la Bar­co­la­na

Il Gazzetino (Venezia) - - Altri - Sa­bri­na Fran­ce­schi­ni © riproduzione riservata

En­ri­co Zen­na­ro a bor­do di Ma­xi Je­na del­lo Ya­cht Club Han­ni­bal di Monfalcone, l'im­bar­ca­zio­ne slo­ve­na del no­to ve­li­sta Mi­t­ja Ko­smi­na, ha ta­glia­to il tra­guar­do al se­con­do po­sto nel­la spet­ta­co­la­re e af­fol­la­ta Bar­co­la­na. Do­po un duel­lo ini­zia­to fin dal­la par­ten­za, il Ma­xi con a bor­do Zen­na­ro ha do­vu­to ce­de­re il pas­so a Schoc­k­wa­ve del Fa­st and Fu­rio sai­ling Team di Fu­rio Be­nus­si, che ha ta­glia­to per pri­mo il tra­guar­do si­tua­to di fron­te a Piaz­za Uni­tà a Trie­ste. Ter­zo po­sto per Pen­dra­gon USA 7744.

«So­no sen­za vo­ce, la gior­na­ta di og­gi è sta­ta im­pe­gna­ti­va - ha com­men­ta­to ie­ri al te­le­fo­no En­ri­co Zen­na­ro al ter­mi­ne del­la re­ga­ta -. Ave­va­mo bo­ra for­te in par­ten­za, cir­ca una ven­ti­na di no­di sot­to raf­fi­ca. Il mio ruo­lo era quel­lo di leg­ge­re il ma­re e chia­ma­re all'equi­pag­gio quel­lo che ve­de­vo. Sia­mo par­ti­ti mol­to be­ne e ab­bia­mo na­vi­ga­to in te­sta per il pri­mo la­to, af­fian­ca­ti da Shoc­k­wa­ve, l'im­bar­ca­zio­ne che poi ha vin­to. Noi era­va­mo so­pra ven­to e lo­ro sot­to­ven­to, e in boa ave­va­mo cir­ca una ses­san­ti­na di me­tri di van­tag­gio. Poi nel ter­zo la­to, quan­do il ven­to ha ini­zia­to ad es­se­re un'an­da­tu­ra di bo­li­na non c'è sta­to nien­te da fa­re per­ché la no­stra im­bar­ca­zio­ne strin­ge me­no il ven­to dell'al­tra che è un 72 pie­di ra­cer pu­ro, e co­sì ci han­no su­pe­ra­to». Ol­tre 1750 le im­bar­ca­zio­ni iscrit­te, che han­no da­to gran spet­ta­co­lo a cir­ca 100 mi­la spet­ta­to­ri. Il ven­ti­cin­que me­tri va­ra­to nel 2002, ha già vi­sto a bor­do Zen­na­ro in 9 edi­zio­ni del­la Bar­co­la­na giun­gen­do ben 8 vol­te se­con­da, no­ve con que­st'ul­ti­ma, e vin­cen­do l'edi­zio­ne 2009. «Ov­via­men­te non sia­mo fe­li­ci per­ché era­va­mo pri­mi e ab­bia­mo chiu­so se­con­di, ma sap­pia­mo di non aver sba­glia­to nien­te, e den­tro il no­stro cuo­re sap­pia­mo di aver fat­to un'ot­ti­ma re­ga­ta. Que­sto è lo sport, que­sta è la ve­la, que­sta è la vi­ta, non pos­sia­mo fa­re al­tro che guar­da­re avan­ti al­la pros­si­ma set­ti­ma­na. Sa­re­mo in­fat­ti im­pe­gna­ti nel­la "Ve­ni­ce Ho­spi­ta­li­ty Chal­len­ge" e nel­la "Ve­le­zia­na", le due regate clas­si­che che si svol­ge­ran­no in Ba­ci­no S. Mar­co. Gio­can­do in ca­sa so­no più che fi­du­cio­so di po­ter fa­re due ot­ti­mi ri­sul­ta­ti».

Pri­ma im­bar­ca­zio­ne ve­ne­ta a ta­glia­re il tra­guar­do, Il Mo­ro di Ve­ne­zia de­gli ar­ma­to­ri Se­re­na Za­nel­li ed En­ri­co Pra­ta­io­la, ti­mo­na­to dal­lo skip­per Clau­dio Car­ra­ro, giun­to al ven­tu­ne­si­mo po­sto.

FE­STA AL­LA BAR­CO­LA­NA Ec­co Ma­xi Je­na in azio­ne (Fo­to di Sil­via Trau­ne­ro)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.