Nuo­vo fol­le gio­co Se­du­ti sul­la stra­da in at­te­sa di un’au­to

La "pro­va di co­rag­gio" in­sce­na­ta nel­la Bas­sa Pa­do­va­na I ra­gaz­zi­ni aspet­ta­no l’im­bru­ni­re per sfi­da­re la mor­te

Il Gazzetino (Venezia) - - Attualità - Fer­di­nan­do Ga­ra­vel­lo Fran­ce­sco Cam­pi

ROVIGO

L’AL­LAR­ME

Or­mai sten­der­si sui bi­na­ri o far­si un sel­fie men­tre ar­ri­va il tre­no non va più di mo­da. Ne san­no qual­co­sa dal­le par­ti di Este, nel­la Bas­sa Pa­do­va­na, do­ve la new wa­ve del­le bra­va­te por­ta grup­pi di ra­gaz­zi­ni a sfi­dar­si sull'asfal­to del­la Pa­da­na In­fe­rio­re. Il gio­co è tan­to sem­pli­ce quan­to pe­ri­co­lo­so. E stu­pi­do, ov­via­men­te: si pren­de una stra­da traf­fi­ca­ta, si aspet­ta l'im­bru­ni­re e poi ci si sie­de sul­le stri­sce, aspet­tan­do che ar­ri­vi una mac­chi­na. Quan­do la vet­tu­ra è ra­gio­ne­vol­men­te - per gli as­sur­di stan­dard del "gio­co" - vi­ci­na ci si al­za e si fug­ge ver­so la sal­vez­za.

La pro­va di co­rag­gio è an­da­ta in sce­na al­cu­ne vol­te negli ul­ti­mi gior­ni nel­la cit­ta­di­na e del­la fac­cen­da so­no sta­ti av­ver­ti­ti an­che i ca­ra­bi­nie­ri. I luo­ghi de­pu­ta­ti al­lo "ze­bra cros­sing" so­no per ora so­la­men­te due. Il pri­mo, che è pu­re il più pe­ri­co­lo­so, è un at­tra­ver­sa­men­to pe­do­na­le sul­la stra­da re­gio­na­le 10. Che, da­ti al­la ma­no, è una del­le ar­te­rie più traf­fi­ca­te dell'in­te­ra pro­vin­cia di Pa­do­va. I par­te­ci­pan­ti al gio­co aspet­ta­no che ven­ga buio e che il se­ma­fo­ro sull'in­cro­cio che por­ta al­la sta­zio­ne dei tre­ni ven­ga spen­to, poi ini­zia il gio­co. Idem per le ze­bre vi­ci­ne al ca­stel­lo car­ra­re­se, do­ve pe­rò il traf­fi­co è mol­to me­no so­ste­nu­to e do­ve l'il­lu­mi­na­zio­ne ri­schia di ren­de­re me­no pe­ri­co­lo­sa la pro­va. Fi­no­ra nes­su­no dei par­te­ci­pan­ti ha ce­du­to al­la ten­ta­zio­ne di pub­bli­ca­re su Fa­ce­book o su qual­che al­tro so­cial net­work un vi­deo del­le pro­prie pro­dez­ze stra­da­li. Ma le fol­le ge­sta so­no co­mun­que fi­ni­te su Fb gra­zie a un so­ler­te cit­ta­di­no, che è sta­to in­for­ma­to del­la nuo­va mo­da e ha de­ci­so di av­ver­ti­re tut­ti i suoi con­tat­ti del pe­ri­co­lo. Ra­pi­da­men­te la no­ti­zia si è dif­fu­sa sul web, tro­van­do all'ini­zio una ri­spo­sta ab­ba­stan­za fred­da da par­te de­gli in­ter­nau­ti. Sem­bra­va ef­fet­ti­va­men­te im­pos­si­bi­le che qual­cu­no fos­se co­sì scioc­co da se­der­si in stra­da ad aspet­ta­re l'ar­ri­vo del­le au­to lan­cia­te sul­la Pa­da­na In­fe­rio­re. Poi, gra­zie an­che all'at­ten­di­bi­li­tà del pri­mo se­gna­la­to­re, qual­cu­no ha fat­to le ve­ri­fi­che del ca­so e an­che l'as­ses­so­re di Este Ser­gio Gob­bo ha de­ci­so di va­li­da­re l'in­for­ma­zio­ne. Pro­prio que­st'ul­ti­mo ha lan­cia­to un appello ai gio­va­ni, sot­to­li­nean­do co­me le pro­ve di for­za e co­rag­gio sia­no ben al­tre. Im­pe­gnar­si per la pro­pria cit­tà, ad esem­pio, op­pu­re aiu­ta­re i più de­bo­li. Lo­de­vo­le ini­zia­ti­va, che re­ste­rà pro­ba­bil­men­te ina­scol­ta­ta.

E co­sì all'om­bra del­la por­ta vec­chia so­no mol­ti gli au­to­mo­bi­li­sti che, te­men­do di tro­var­si di fron­te ai fa­ri un ra­gaz­zi­no se­du­to sul­le stri­sce pe­do­na­li, van­no a spas­so con gli ab­ba­glian­ti spa­ra­ti e con gli oc­chi ben aper­ti. La vo­ce è ar­ri­va­ta an­che ai ca­ra­bi­nie­ri del­la com­pa­gnia ate­sti­na, che fi­no­ra non han­no ef­fet­tua­to pe­rò al­cun in­ter­ven­to. Fon­ti di ca­ser­ma con­fer­ma­no che la bra­va­ta è sta­ta mes­sa in at­to. Ma è plau­si­bi­le che i con­du­cen­ti coin­vol­ti nell'en­ne­si­ma fol­lia stra­da­le non si sia­no ac­cor­ti di quan­to sta­va ac­ca­den­do real­men­te.

Le au­to­ri­tà spe­ra­no ora che il gio­co ab­bia vi­ta bre­ve, co­me è sta­to per i sel­fie sui bi­na­ri con il tre­no che si av­vi­ci­na. Poi sa­rà il mo­men­to di un'al­tra, pe­ri­co­lo­sa bra­va­ta.

GIO­CHI PE­RI­CO­LO­SI

Il cen­tro sto­ri­co di Este con il ca­stel­lo

e, sot­to, un sel­fie sui bi­na­ri

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.