A por­ta­ta di "clic" i da­ti sul­la si­cu­rez­za idrau­li­ca

Il Gazzetino (Venezia) - - Mestre - Mau­ro De Laz­za­ri

È la pri­ma espe­rien­za di que­sto ge­ne­re in Ita­lia. Per il Con­sor­zio Ac­que ri­sor­gi­ve è mo­ti­vo di van­to sa­pe­re di es­se­re il pri­mo en­te di bo­ni­fi­ca del no­stro Pae­se ad of­fri­re ai Co­mu­ni del pro­prio com­pren­so­rio e alle se­di del­la Pro­te­zio­ne ci­vi­le, l'op­por­tu­ni­tà di ave­re in tem­po rea­le i ri­le­va­men­ti del­la ge­stio­ne idrau­li­ca del ter­ri­to­rio, al fi­ne di ot­ti­miz­za­re gli in­ter­ven­ti e ri­dur­re il ri­schio di eson­da­zio­ni. La piat­ta­for­ma Si­mo­git, così si chia­ma il si­ste­ma di mo­ni­to­rag­gio svi­lup­pa­to da Ac­que ri­sor­gi­ve, sa­rà og­gi presentato a Bor­go­ric­co (Pd) ai sin­da­ci di 18 Co­mu­ni del ve­ne­zia­no, 23 dell'ex pro­vin­cia di Pa­do­va e a 11 del tre­vi­gia­no.

Ie­ri, in­tan­to, il pro­get­to è sta­to il­lu­stra­to nel­la se­de di Me­stre del Con­sor­zio dal pre­si­den­te Fran­ce­sco Caz­za­ro, dal di­ret­to­re Car­lo Ben­do­ric­chio e dal sin­da­co di Ze­ro Bran­co Mir­co Fe­ston. Si­mo­git è co­sti­tui­to da una re­te di te­le­ri­le­va­men­to sul ter­ri­to­rio, con plu­vio­me­tri e ri­le­va­to­ri idro­me­tri­ci sui fiu­mi, e da un soft­ware che ela­bo­ra i da­ti rac­col­ti. Un si­ste­ma di mo­ni­to­rag­gio che ha per­mes­so più vol­te al Con­sor­zio, in que­sti an­ni, di in­ter­ve­ni­re con tem­pe­sti­vi­tà di fron­te a si­tua­zio­ni di emer­gen­za meteo. «Si trat­ta di uno stru­men­to - ha sot­to­li­nea­to Caz­za­ro - di straor­di­na­ria uti­li­tà per­ché con­sen­te di co­no­sce­re in tem­po rea­le quan­to sta ac­ca­den­do in cia­scu­no dei 52 Co­mu­ni del com­pren­so­rio, met­ten­do i no­stri tec­ni­ci e gli ope­ra­to­ri in gra­do di ef­fet­tua­re le ma­no­vre idrau­li­che ne­ces­sa­rie a ge­sti­re le fasi di pie­na, ma an­che con­se­gnan­do­ci una se­rie di da­ti che ci aiu­ta­no, do­po l'emer­gen­za, a rea­liz­za­re una map­pa del­le cri­ti­ci­tà uti­le ad in­di­vi­dua­re gli in­ter­ven­ti da pro­gram­ma­re.

L'uti­liz­zo di que­sto si­ste­ma ver­rà ora este­so a sin­da­ci e pro­te­zio­ne ci­vi­le, ma è no­stro obiet­ti­vo - ha af­fer­ma­to Caz­za­ro - con­sen­ti­re, più avan­ti, l'ac­ces­so al­la piat­ta­for­ma an­che ai cit­ta­di­ni». «Ai sin­da­ci e ai grup­pi di pro­te­zio­ne ci­vi­le vie­ne of­fer­ta una gran­de oc­ca­sio­ne - ha ag­giun­to Fe­ston - quel­la di uti­liz­za­re i da­ti e le in­for­ma­zio­ni che il si­ste­ma met­te lo­ro a di­spo­si­zio­ne per far cre­sce­re nei cit­ta­di­ni la con­sa­pe­vo­lez­za che la cor­ret­ta ge­stio­ne idrau­li­ca dev'es­se­re un im­pe­gno co­mu­ne. Og­gi il no­stro Con­sor­zio com­pie un im­por­tan­te pas­so in avan­ti - ha con­clu­so - che può es­se­re as­sur­to a mo­del­lo di tut­to il ter­ri­to­rio na­zio­na­le».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.