Ejim: «Gio­ca­re con una mar­cia in più»

Il Gazzetino (Venezia) - - Annonevenetocaorleteglio - Gia­co­mo Gar­bi­sa

Gio­ca­re con una mar­cia in più ri­spet­to a Ca­po d'or­lan­do, per­ché Tren­to è clien­te mol­to più sco­mo­do. Do­po ca­pi­tan To­mas Ress, che nel po­st vit­to­ria sui si­ci­lia­ni era sta­to au­to­cri­ti­co («Ab­bia­mo fat­to il mi­ni­mo in­di­spen­sa­bi­le e con­tro un'al­tra squa­dra avrem­mo per­so»), an­che Mel­vin Ejim chie­de un sal­to di qua­li­tà all'uma­na Reyer: «Con­tro Tren­to ser­ve una pre­sta­zio­ne mi­glio­re ri­spet­to a quel­la di do­me­ni­ca scor­sa. Do­vre­mo di­fen­de­re for­te per 40' e non a spraz­zi co­me con Ca­po d'or­lan­do, per­ché i pros­si­mi av­ver­sa­ri han­no gran­de qua­li­tà». Si al­za il li­vel­lo di dif­fi­col­tà per la ca­po­li­sta che, do­po i suc­ces­si su Can­tù ed Or­lan­di­na - uni­che an­co­ra a ze­ro pun­ti in clas­si­fi­ca -, do­me­ni­ca alle 19 ospi­ta l'aqui­la di coa­ch Mau­ri­zio Bu­sca­glia re­du­ce dal ko di Brindisi e dal suc­ces­so su Cre­mo­na. La Reyer chia­ma a rac­col­ta il pub­bli­co per il pri­mo «Reyer Day» del­la sta­gio­ne, una festa che scat­te­rà alle 16 con Uma­na-ra­gu­sa fem­mi­ni­le e al­la qua­le la so­cie­tà ha in­vi­ta­to gra­tui­ta­men­te i bim­bi del mi­ni­ba­sket oro­gra­na­ta con bi­gliet­to per i ge­ni­to­ri a 18 eu­ro. «La no­stra chia­ve è sem­pre sta­ta la di­fe­sa e lo si è vi­sto nel se­con­do tem­po con Ca­po d'or­lan­do. Con­tro Tren­to dob­bia­mo por­ta­re l'in­ten­si­tà e il gio­co di squa­dra che ab­bia­mo mes­so nei se­con­di 20' di do­me­ni­ca, qua­li­tà che ci han­no per­mes­so di muo­ve­re be­ne la pal­la in at­tac­co tro­van­do tan­te so­lu­zio­ni of­fen­si­ve e man­dan­do cin­que gio­ca­to­ri in dop­pia ci­fra». Fra que­sti an­che la 25en­ne ala ca­na­de­se-ni­ge­ria­na, che ha chiu­so con 12 pun­ti ma 8 dei qua­li di fi­la a fi­ne del ter­zo pe­rio­do dan­do il la all'al­lun­go vin­cen­te. «Ci ser­ve an­co­ra tem­po per tro­va­re la per­fet­ta sin­to­nia, ma que­sto è un gran­de grup­po for­ma­to da gio­ca­to­ri che si co­no­sco­no già be­ne do­po l'espe­rien­za del­la pas­sa­ta sta­gio­ne. È più fa­ci­le gio­ca­re as­sie­me. Aver vin­to le pri­me due par­ti­te è im­por­tan­te, ci per­met­te di tro­va­re con­ti­nui­tà ma si trat­ta so­lo di due ga­re. L'obiet­ti­vo è cer­ca­re su­bi­to di al­lun­ga­re la stri­scia» sot­to­li­nea Ejim pen­san­do an­che al­la Cham­pions Lea­gue do­ve la Reyer de­but­te­rà mer­co­le­dì in ca­sa dei fran­ce­si del Le Mans.

TI­FO­SI - Inau­gu­ra­to il «Reyer Club Ter­re dei Do­gi» pres­so il ri­sto­ran­te Per­la Ro­sa di Bor­bia­go, pre­sen­ti fra i gio­ca­to­ri To­nut, Mcgee e Ru­zic­ko­va.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.