Gra­zie per quel­la se­ra­ta fe­li­ce a Ve­ne­zia

Il Gazzetino (Venezia) - - Attualità - DI GIORGIO BRUNETTI

Era l’an­no 1979, in quel mese di feb­bra­io sta­va con­clu­den­do­si, con gran­de par­te­ci­pa­zio­ne so­prat­tut­to di noi ve­ne­zia­ni, il Car­ne­va­le, ri­pre­so e ri­lan­cia­to dal Co­mu­ne e dal­la Bien­na­le che ave­va an­ti­ci­pa­to il suo an­nua­le Fe­sti­val del Tea­tro, a quell’epo­ca di­ret­to da Mau­ri­zio Sca­par­ro.

L’ul­ti­ma set­ti­ma­na di Car­ne­va­le, in­di­men­ti­ca­bi­le a cor­re­re tra un tea­tro e l’al­tro. L’ul­ti­mo gior­no, mar­te­dì gras­so, in pro­gram­ma al­le die­ci di se­ra al Ma­li­bran Da­rio Fo in una sua per­for­man­ce. Tea­tro già com­ple­to in ogni or­di­ne di po­sti, en­tra in sce­na Fo tra gli ap­plau­si e co­mu­ni­ca al pub­bli­co che mol­ta gen­te pre­me an­co­ra per en­tra­re e de­ci­de di apri­re il pal­co­sce­ni­co ai nuo­vi ve­nu­ti.

Bel­lo os­ser­va­re Lui in mez­zo al­la sce­na che com­men­ta co­sa sta suc­ce­den­do men­tre i nuo­vi spet­ta­to­ri en­tra­no in pal­co­sce­ni­co, ac­co­vac­cian­do­si uno a uno. Un’an­te­pri­ma del­lo spet­ta­co­lo che è un pro­lo­go di una rap­pre­sen­ta­zio­ne che non fi­ni­sce mai tan­te so­no le sto­rie, gli aned­do­ti che Da­rio rac­con­ta com­pre­se le frec­cia­te va­rie ai po­ten­ti dell’epo­ca. Poi en­tra in sce­na an­che Fran­ca Ra­me che duet­ta con Lui. Ver­so l’una inol­tra­ta si ri­tor­na a ca­sa ve­ra­men­te fe­li­ci, sen­ten­do­si li­be­ri.

Gra­zie Da­rio Fo!

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.