IL BEL PAESE AL­LA DE­RI­VA

Il Gazzetino (Venezia) - - Borsa Mercati -

Il Pre­si­den­te di Con­f­com­mer­cio Ve­ne­to, Mas­si­mo Za­non de­ve es­se­re un cul­to­re di Eso­po, ed in par­ti­co­la­re del­le fa­vo­la “La vol­pe e l'uva”. Di­ver­sa­men­te non si ca­pi­reb­be il sen­so del suo in­ter­ven­to sul Gaz­zet­ti­no re­la­ti­va­men­te al­la cre­sci­ta del nu­me­ro di ita­lia­ni, fra cui mol­ti ve­ne­ti, che emi­gra­no ver­so al­tri Pae­si ri­te­nu­ti “più ac­co­glien­ti”. Co­me può il Pre­si­den­te con­si­de­ra­re l'usci­ta nel so­lo 2105 di die­ci­mi­la ve­ne­ti, per lo più gio­va­ni al­ta­men­te sco­la­riz­za­ti e qua­li­fi­ca­ti, qua­si co­me un fe­no­me­no con­na­tu­ra­le al­la glo­ba­liz­za­zio­ne? La ve­ri­tà è che i no­stri figli e ni­po­ti so­no at­trat­ti da Pae­si do­ve non so­lo tro­va­re la­vo­ro è più fa­ci­le, il wel­fa­re fun­zio­na me­glio, la me­ri­to­cra­zia è rea­le, ed il cit­ta­di­no è an­co­ra cit­ta­di­no, e non sud­di­to in ba­lia del­la bu­ro­cra­zia sta­ta­le. Se il fe­no­me­no mi­gra­to­rio co­min­cia a coin­vol­ge­re an­che gli an­zia­ni è per­ché mol­ti ita­lia­ni co­min­cia­no a per­ce­pi­re che il Bel Paese si sta av­vi­tan­do sem­pre più su se stes­so, ver­so una de­ri­va che ci por­te­rà in tem­pi bre­vi più vi­ci­no al nord Afri­ca che all'eu­ro­pa ca­ro­lin­gia.

Um­ber­to Bal­do Aba­no Ter­me (Pd)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.