UN SEN­TI­TO GRA­ZIE AL CI­VI­LE A ALL’AVAPO ME­NO AL­LA USL

Il Gazzetino (Venezia) - - L’Agenda -

Gior­ni fa pur­trop­po è man­ca­ta la no­stra ca­ra so­rel­la all’ospe­da­le Ci­vi­le, vor­rem­mo rin­gra­zia­re i pri­ma­ri, me­di­ci e il per­so­na­le in­fer­mie­ri­sti­co dei re­par­ti di Oto­ri­no­la­rin­go­ia­tria, On­co­lo­gia e Ra­dio­te­ra­pia on­co­lo­gi­ca di Venezia, i vo­lon­ta­ri dell’avapo , in par­ti­co­lar mo­do la psi­co­lo­ga e a Ren­zo che so­no sta­ti co­me an­ge­li per lei e per noi fa­mi­lia­ri nei mo­men­ti più cri­ti­ci. In un con­te­sto in cui si dà tut­to per scon­ta­to, fa pia­ce­re ri­scon­tra­re che la no­stra sa­ni­tà ha an­che un vol­to uma­no che va ol­tre la sem­pli­ce dia­gno­si o le pra­ti­che es­sen­zia­li al pa­zien­te, quel­la gen­ti­lez­za di cuo­re di­mo­stra­ta nel­la de­li­ca­tez­za e nel­le cu­re al­la no­stra ca­ra so­rel­la, le pa­ro­le di con­for­to ai pa­ren­ti di chi si sta av­vi­ci­nan­do al­la mor­te. Nei no­stri rin­gra­zia­men­ti al­le per­so­ne che la­vo­ra­no tra i re­par­ti c’è pe­rò un neo, che ri­guar­da la di­re­zio­ne sa­ni­ta­ria dell’ospe­da­le. Bi­so­gna in­fat­ti spe­ra­re di “non mo­ri­re nel week-end” per­ché, com’ è ca­pi­ta­to al­la no­stra ama­ta so­rel­la, in quel fi­ne set­ti­ma­na i me­di­ci dei re­par­ti di On­co­lo­gia e Ra­dio­te­ra­pia on­co­lo­gi­ca era­no as­sen­ti, e quin­di, per ca­ren­za di per­so­na­le me­di­co nel no­so­co­mio ve­ne­zia­no, si va ad at­tin­ge­re ad al­tri re­par­ti. Con tut­ta la buo­na vo­lon­tà del per­so­na­le che ha as­si­sti­to no­stra so­rel­la nel­le sue ul­ti­me ore di vi­ta, i me­di­ci pre­sen­ti non co­no­sce­va­no la sua sto­ria cli­ni­ca con ciò che ne con­se­gue……. Au­spi­chia­mo che la di­re­zio­ne sa­ni­ta­ria pren­da prov­ve­di­men­ti al più pre­sto per­ché epi­so­di co­me quel­lo ac­ca­du­to a noi non deb­ba­no ri­pe­ter­si. Da­ni­la, Lu­cio Mir­co e Ri­ta Ago­sti­ni

Venezia

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.