Tu­mo­re in gra­vi­dan­za, muo­re la ma­dre

Ele­na Fur­lan si è spen­ta a 36 an­ni, ma è riu­sci­ta a met­te­re al mon­do la sua Ma­ria Vit­to­ria

Il Gazzetino (Venezia) - - Miraneseriviera - Car­lo Pe­trin

Men­tre fa l’eco­gra­fia per una gra­vi­dan­za al­le pri­me set­ti­ma­ne, i me­di­ci si ac­cor­go­no che ha un tu­mo­re che sta coin­vol­gen­do l’ute­ro. Mal­gra­do le di­ces­se­ro che non sa­reb­be riu­sci­ta a por­ta­re a ter­mi­ne la gra­vi­dan­za lei ce l’ha mes­sa tut­ta. Vo­le­va che quel­la crea­tu­ri­na che ave­va in sè cre­sces­se e so­prav­vi­ves­se. E co­sì è sta­to: un­di­ci me­si fa è nata Ma­ria Vit­to­ria, una pic­co­la bel­lis­si­ma e sa­na. Sa­ba­to se­ra pe­rò la sua mam­ma, Ele­na Fur­lan, è mor­ta all’ospe­da­le di Mi­ra­no pro­prio a cau­sa di quel ma­le che non le ha la­scia­to scam­po. Ave­va 36 an­ni. La gio­va­ne mam­ma è di San­ta Ma­ria di Sa­la, do­ve abi­ta­no i ge­ni­to­ri Ma­ri­sa e Pao­lo, in via Gar­dan di Ca­sel­le de’ Ruf­fi, e an­che il fra­tel­lo Ales­san­dro. E quel no­me - "Vit­to­ria" ap­pun­to scel­to per la neo­na­ta dal­la mam­ma e dal com­pa­gno Na­ta­le Tur­co, sta pro­prio a sim­bo­leg­gia­re la for­za di que­sta don­na che vo­le­va a tut­ti i co­sti met­te­re al mon­do la sua pic­co­la.

«Quan­do an­da­va a fa­re le eco­gra­fie e ve­de­va la pic­co­la muo­ver­si con­ti­nua­va a di­re ai me­di­ci "Co­me fac­cio a uc­ci­de­re que­sta crea­tu­ra. No, la mia bam­bi­na de­ve vi­ve­re"», rac­con­ta il pa­pà di Ele­na, di­spe­ra­to per un dolore trop­po gran­de. Ele­na pe­rò non ce l’ha fat­ta. Inu­ti­li le nu­me­ro­se cu­re a cui la don­na si è sot­to­po­sta in va­ri ospe­da­li. Non so­lo nel Ve­ne­zia­no, ma an­che in Friu­li do­ve si era tra­sfe­ri­ta per rag­giun­ge­re il com­pa­gno. Pa­pà Pao­lo e mam­ma Ma­ri­sa so­no de­va­sta­ti dal dolore, ma ri­pe­to­no in con­ti­nua­zio­ne: «Da que­sto co­rag­gio bi­so­gna co­glie­re il si­gni­fi­ca­to del­la vi­ta». Ele­na al­cu­ni me­si fa ave­va su­bi­to l'ul­ti­mo in­ter­ven­to con la bam­bi­na che or­mai sta­va per na­sce­re e lei con­ti­nua­va a di­re ai me­di­ci: «Fa­te tut­to quel­lo che c'è da fa­re pur­ché vi­va la crea­tu­ri­na che c'è in me».

«Ab­bia­mo fat­to tut­to quel­lo che si po­te­va per sal­var­la con­ti­nua pa­pà Pao­lo - sia­mo af­fran­ti dal dolore, ma ab­bia­mo la cer­tez­za che di più non po­te­va­mo fa­re». Ele­na Fur­lan tre an­ni fa si era tra­sfe­ri­ta as­sie­me al com­pa­gno Na­ta­le Tur­co a Tri­ce­si­mo in pro­vin­cia di Udi­ne, do­ve l’uo­mo è far­ma­ci­sta. Quan­do la sua ma­lat­tia si è ag­gra­va­ta è pe­rò tor­na­ta a vi­ve­re a Ca­sel­le con i ge­ni­to­ri. La no­ti­zia di que­sta pre­ma­tu­ra scom­par­sa si è dif­fu­sa nel­la fra­zio­ne di San­ta Ma­ria di Sa­la e la co­mu­ni­tà di Ca­sel­le si è stret­ta in­tor­no al­la fa­mi­glia Fur­lan. I fu­ne­ra­li non so­no sta­ti an­co­ra fis­sa­ti, ma po­treb­be­ro svol­ger­si già do­ma­ni.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.