Nien­te mar­cia in­die­tro sul sa­ba­to sen­za scuo­la

Il Gazzetino (Venezia) - - Dolomira - Li­no Pe­ri­ni

Il Con­si­glio d'isti­tu­to dell'isti­tu­to com­pren­si­vo di Do­lo ha in­con­tra­to i ge­ni­to­ri per spie­ga­re i mo­ti­vi del­la scel­ta di por­ta­re, dall'an­no sco­la­sti­co 2017/18, l'ora­rio sco­la­sti­co di­vi­so in cin­que gior­ni an­che nel­le clas­si del­la scuo­la se­con­da­ria che at­tual­men­te è pre­vi­sto in par­te in sei gior­ni, nel­la scuo­la Gan­d­hi di Sam­bru­son e di cin­que e sei gior­ni in quel­la di Do­lo di pa­dre Re­gi­nal­do Giu­lia­ni. Una de­ci­sio­ne che non è sta­ta ac­col­ta po­si­ti­va­men­te da tut­ti i ge­ni­to­ri. Pre­sen­te all'in­con­tro an­che la di­ri­gen­te sco­la­sti­ca Lau­ra Con­tin. Il pre­si­den­te del Con­si­glio d'isti­tu­to è par­so sod­di­sfat­to al ter­mi­ne dell'in­con­tro. «In ge­ne­ra­le è an­da­ta be­ne - sot­to­li­nea Die­go Ben­ve­gnù - an­che se una par­te dei ge­ni­to­ri ha ri­te­nu­to che l'or­ga­niz­za­zio­ne su cin­que gior­ni sia sba­glia­ta e, so­prat­tut­to, vo­le­va­no sen­tir­si di­re che il mo­ti­vo del­la scel­ta era do­vu­to al ta­glio del per­so­na­le Ata. Si sa che i cam­bia­men­ti cul­tu­ra­li han­no bi­so­gno di tem­po per es­se­re com­pre­si e me­ta­bo­liz­za­ti. Noi ab­bia­mo an­che evi­den­zia­to che que­st'an­no tut­te le clas­si pri­me del­la scuo­la se­con­da­ria han­no chie­sto l'or­ga­niz­za­zio­ne su cin­que gior­ni, ad ec­ce­zio­ne del­la scuo­la di Sam­bru­son, che non a ca­so ha per­so una clas­se». Na­tu­ral­men­te an­che pa­re­ri con­tra­ri, co­me quel­li di una mam­ma che ha com­men­ta­to. "Ci han­no pro­pi­na­to per 40 mi­nu­ti una spie­ga­zio­ne sul­la bel­la scuo­la e sui me­to­di d'in­se­gna­men­to ma al­la fi­ne ab­bia­mo ca­pi­to che il mo­ti­vo del­la set­ti­ma­na cor­ta è la man­can­za di per­so­na­le Ata. Mol­ti ge­ni­to­ri, sia di Do­lo che di Sam­bru­son, del­le clas­si in­ter­me­die si so­no ar­rab­bia­ti per­ché chie­de­va­no con­ti­nui­tà di un per­cor­so ini­zia­to su sei gior­ni . La di­ri­gen­te, pe­rò, ha evi­den­zia­to co­me i bi­del­li a di­spo­si­zio­ne sia­no so­lo 19, re­sta da ca­pi­re per­ché non sia­mo sta­ti av­vi­sa­ti a set­tem­bre o, me­glio, all'at­to dell'iscri­zio­ne, e so­lo do­po che è ini­zia­to l'an­no sco­la­sti­co".

DO­LO La "Pa­dre Re­gi­nal­do Giu­lia­ni"

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.