Pe­ri­net­ti: «Bat­tu­ti i mu­gu­gni»

Il Gazzetino (Venezia) - - Portogruaro -

Sa­ba­to con il Te­ra­mo è ba­sta­to aspet­ta­re 7' per­ché Gei­jo pa­reg­gias­se il mo­men­ta­neo van­tag­gio ospi­te. Ep­pu­re in quel bre­ve ar­co non so­no pas­sa­ti inos­ser­va­ti al­cu­ni fi­schi e mu­gu­gni ver­so il Ve­ne­zia di Pip­po In­za­ghi, poi vit­to­rio­so per 3-1 e già pro­iet­ta­to al­la tra­sfer­ta di sa­ba­to a Mo­de­na (ore 20.30). «Era ine­vi­ta­bi­le che si sen­tis­se­ro vi­sto che al­lo sta­dio era­va­mo in po­chi - il sar­ca­smo del ds Gior­gio Pe­ri­net­ti (1.881 il da­to uf­fi­cia­le, mi­ni­mo sta­gio­na­le, ndr) -. One­sta­men­te pen­so non ci sia nien­te da mu­gu­gna­re, il 22 lu­glio 2015 qui non c'era nul­la, og­gi c'è un Ve­ne­zia in te­sta al suo gi­ro­ne di Le­ga Pro do­po aver vin­to la se­rie D».

Il di­ri­gen­te la­gu­na­re ag­giun­ge: «Que­sta pro­prie­tà è so­li­da e sta ri­spet­tan­do dal pri­mo gior­no tut­ti gli im­pe­gni pre­si. Mi aspet­to me­no ne­ga­ti­vi­tà, che pro­prio non si spie­ga, e so­prat­tut­to una co­stan­te cre­sci­ta del­le pre­sen­ze al Pen­zo fer­mo re­stan­do il gra­zie a chi non man­ca mai e so­stie­ne sem­pre. Il 29 ot­to­bre col Bas­sa­no do­vrà es­ser­ci un gran­de pub­bli­co».

Con­tro il Te­ra­mo il Ve­ne­zia è an­da­to sot­to nel pun­teg­gio per la quin­ta vol­ta in no­ve gior­na­te (la ri­mon­ta è fal­li­ta so­lo a Por­de­no­ne) e, co­me con la Sam­be­ne­det­te­se, ha for­se con­ces­so un po’ trop­po. «Ci ren­dia­mo con­to di co­sa si­gni­fi­ca non ave­re Do­miz­zi? Mi­ca per de­me­ri­to di chi ha gio­ca­to, an­zi, ma per­ché il no­stro ca­pi­ta­no (re­cu­pe­ra­bi­le per Mo­de­na, ndr) è uno di quei lea­der in gra­do di far ren­de­re al mas­si­mo i com­pa­gni. Sia­mo una squa­dra a tra­zio­ne mar­ca­ta­men­te an­te­rio­re e che sta pro­se­guen­do nel­la ri­cer­ca dei giu­sti equi­li­bri. Un po’ al­ta­le­nan­ti sì, pe­rò il cam­pio­na­to lo è, ba­sta ve­de­re il Par­ma che ha pre­so tre gol a For­lì dall'ul­ti­ma».

In com­pen­so è esplo­so Gei­jo con una dop­piet­ta. «Ri­pe­to, non ve­do at­tac­chi più for­ti del Ve­ne­zia. Gei­jo l'ab­bia­mo pre­fe­ri­to noi ad al­tri gio­ca­to­ri, ora sta be­ne e da­rà un gran­de con­tri­bu­to. E un plau­so a mi­ster In­za­ghi per co­me con­du­ce e leg­ge le par­ti­te».

Nel po­sti­ci­po 2-0 del Pa­do­va al­la Reg­gia­na che ha co­sì fal­li­to l'ag­gan­cio in vet­ta a Ve­ne­zia, Bas­sa­no e Sam­be­ne­det­te­se.

COP­PA ITA­LIA - Ie­ri il Sud­ti­rol ha bat­tu­to 2-1 il Por­de­no­ne do­po i sup­ple­men­ta­ri e nei se­di­ce­si­mi del­la Cop­pa Ita­lia ospi­te­rà il Ve­ne­zia (1, 2 o 9 no­vem­bre). (m.del.)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.