Ge­no­ci­dio di bim­bi, al­to­là Usa al­la Rus­sia

Ad Alep­po 96 vit­ti­me in una set­ti­ma­na. Ker­ry: «Ba­sta bom­be o stop ai col­lo­qui con Mo­sca»

Il Gazzettino (Padova) - - ESTERI -

BEIRUT - «In­trap­po­la­ti in un in­cu­bo»: que­sta la con­di­zio­ne dei bam­bi­ni ad Alep­po est, 96 dei qua­li so­no sta­ti uc­ci­si e 223 fe­ri­ti da ve­ner­dì scor­so dai bom­bar­da­men­ti go­ver­na­ti­vi e rus­si. La de­nun­cia ar­ri­va da Ju­stin For­sy­th, vi­ce di­ret­to­re ge­ne­ra­le dell'uni­cef, nel gior­no in cui tor­na a le­var­si an­che la vo­ce del Pa­pa: il mon­do «non guar­di dall'al­tra par­te», am­mo­ni­sce Fran­ce­sco, ri­ce­ven­do in Va­ti­ca­no le or­ga­niz­za­zio­ni ca­ri­ta­ti­ve che ope­ra­no in Si­ria ed Iraq. «Non mi stan­co di chie­de­re al­la co­mu­ni­tà in­ter­na­zio­na­le mag­gio­ri e rin­no­va­ti sfor­zi per giun­ge­re al­la pa­ce in tut­to il Me­dio Orien­te», ha det­to an­co­ra il Pon­te­fi­ce.

Ma per ora so­no esor­ta­zio­ni che ca­do­no nel vuo­to. Quel­lo che si ode, in­sie­me al fra­go­re del­le bom­be, è un cre­scen­do di ac­cu­se tra Usa e Rus­sia. E in se­ra­ta il se­gre­ta­rio di Sta­to John Ker­ry ha av­ver­ti­to che Wa­shing­ton è «sul pun­to di so­spen­de­re la di­scus­sio­ne per­ché è ir­ra­zio­na­le nel con­te­sto del bom­bar­da­men­to in at­to». Gli Usa chie­do­no lo «stop al­le bom­be» e so­no pron­ti a in­ter­rom­pe­re i con­tat­ti con Mo­sca.

In pre­ce­den­za il vi­ce mi­ni­stro de­gli Este­ri rus­so Ser­ghiei Ria­b­kov ave­va par­la­to di «un so­ste­gno di fat­to ai ter­ro­ri­sti da par­te dell'at­tua­le am­mi­ni­stra­zio­ne Usa». Il com­men­to si ri­fe­ri­va al­le pa­ro­le dell’al­tro ie­ri del por­ta­vo­ce del Di­par­ti­men­to di Sta­to Usa, John Kir­by, se­con­do cui «i grup­pi estre­mi­sti con­ti­nue­ran­no a sfrut­ta­re i vuo­ti che ci so­no lì in Si­ria per espan­de­re le lo­ro ope­ra­zio­ni, che po­treb­be­ro in­clu­de­re at­tac­chi con­tro gli in­te­res­si rus­si, e for­se per­si­no con­tro cit­tà rus­se». Per i rus­si il pun­to su cui gli Sta­ti Uni­ti con­ti­nua­no a svi­co­la­re è la se­pa­ra­zio­ne dei grup­pi ri­bel­li da lo­ro so­ste­nu­ti, ad Alep­po e in al­tre pro­vin­ce, dai qae­di­sti del Fron­te Fa­tah ash Sham (ex Al Nu­sra), che do­vreb­be­ro es­se­re bom­bar­da­ti al­la stes­sa stre­gua dell'isis. In as­sen­za di que­sta de­ci­sio­ne, fa sa­pe­re Mo­sca, una nuo­va tre­gua di al­tri set­te gior­ni è «inac­cet­ta­bi­le», per­ché da­reb­be ai «ter­ro­ri­sti» la pos­si­bi­li­tà di rior­ga­niz­zar­si.

La Rus­sia pro­po­ne in­ve­ce ces­sa­te il fuo­co più bre­vi di 48 ore cia­scu­no, e in­tan­to ri­ba­di­sce il suo im­pe­gno ae­reo al fian­co dell'avia­zio­ne di Da­ma­sco, pro­prio per col­pi­re i «ter­ro­ri­sti».

MA­CE­RIE Bom­be e fuo­co su Alep­po

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.