«Un ter­ri­bi­le quar­to d’ora Ma non so­no un eroe»

Il Gazzettino (Pordenone) - - Pordenone -

IL RAC­CON­TO L’uo­mo che ha pra­ti­ca­to il mas­sag­gio car­dia­co

CANEVA - (al.co.) «Mi tro­va­vo a po­chi me­tri di di­stan­za da Ma­rio quan­do, all'im­prov­vi­so, ho vi­sto la scos­sa elet­tri­ca». Co­min­cia co­sì il rac­con­to di Re­na­to Mi­stro, il pe­sca­to­re spor­ti­vo che ie­ri mat­ti­na ha te­nu­to in vi­ta Pes­sa pri­ma dell'ar­ri­vo dei soc­cor­si. Lui, per­so­na umi­le e al­la ma­no, non vor­reb­be de­scri­ve­re quei bre­vi ma al­lo stes­so tem­po in­ter­mi­na­bi­li mo­men­ti men­tre, con gran­de ener­gia, pra­ti­ca­va il mas­sag­gio car­dia­co al 53en­ne di Pa­sia­no. Poi si convince e si la­scia an­da­re. «È sta­to un at­ti­mo - spie­ga con lo sguar­do bas­so men­tre as­si­ste al­le pre­mia­zio­ni del­la ga­ra -. Ho no­ta­to le scin­til­le, udi­to uno schiop­pet­tio di qual­che se­con­do e, quan­do mi so­no gi­ra­to, ho vi­sto quell'uo­mo di­ste­so a ter­ra». C'è sta­to il pa­ni­co ge­ne­ra­le. Nes­su­no, in­fat­ti, sa­pe­va co­me com­por­tar­si tran­ne Mi­stro. «Ho se­gui­to i cor­si di pri­mo soc­cor­so - rac­con­ta - e in quel mo­men­to, con gran­de san­gue fred­do, mi so­no get­ta­to so­pra lui. Una ma­no so­pra l'al­tra e, con col­pi de­ci­si, ho co­min­cia­to a pra­ti­car­gli il mas­sag­gio car­dia­co. L'ope­ra­zio­ne è an­da­ta avan­ti al­me­no un quar­to d'ora. Le sue con­di­zio­ni ap­pa­ri­va­no di­spe­ra­te: per due vol­te ho te­mu­to il peg­gio. Non mi so­no, pe­rò, per­so d'ani­mo e ho con­ti­nua­to a mas­sag­giar­lo si­no a quan­do so­no ar­ri­va­ti i soc­cor­si». Un eroe? «Non scher­zia­mo. So­no fe­li­ce di aver sal­va­to una vi­ta e l'avrei fat­to per chiun­que».

È an­co­ra scos­so Gian­ni Mar­con, pre­si­den­te di lun­go cor­so dell'as­so­cia­zio­ne Pe­sca­to­ri spor­ti­vi Caneva. Una kermesse, quel­la che si tie­ne sul fiu­me Me­schio in lo­ca­li­tà Frat­ta, che si svol­ge da più di 40 an­ni. «Per for­tu­na - am­met­te - tut­to è fi­ni­to be­ne. Mi di­co­no che le con­di­zio­ni di Ma­rio sia­no buo­ne ed è quel­lo, al di là di tut­to, che più con­ta. Mi cre­da: non so co­me sia sta­to in­ve­sti­to da quel­la po­ten­te sca­ri­ca elet­tri­ca, ma quel­lo che pos­so di­re è che stia­mo par­lan­do un pe­sca­to­re esper­to. So­no epi­so­di, pur­trop­po, che pos­so­no ca­pi­ta­re e che tal­vol­ta han­no un epi­lo­go tri­ste. Que­sta vol­ta, in­ve­ce, tut­to si è ri­sol­to per il me­glio».

PRE­SI­DEN­TE Gian­ni Mar­con

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.