I to­sca­ni han­no il pub­bli­co da se­rie A Are­na Ga­ri­bal­di, una bol­gia in­fer­na­le

Ma i 200 cuo­ri por­de­no­ne­si in Cur­va Sud si fan­no sen­ti­re. Tra lo­ro an­che Ca­re­ri

Il Gazzettino (Pordenone) - - Sport Calcio - Mar­co Agru­sti

LEGAPRO - LA PAR­TI­TA DEI TI­FO­SI

Trop­po Pi­sa, bi­so­gna ammetterlo. Non so­lo sul cam­po, che non è quel­lo dei mi­ra­co­li, ben­sì quel­lo di un in­fer­no a tin­te ne­raz­zur­re. An­che sul­le tri­bu­ne dell'are­na Ga­ri­bal­di non c'è par­ti­ta. Al­la vi­gi­lia si ave­va pau­ra del­la ma­rea: è ar­ri­va­to uno tsu­na­mi. Nes­sun su­per­sti­te. Qual­che av­vi­sa­glia già nell'im­me­dia­to pre­par­ti­ta. Co­me nel­le gior­na­te che fan­no la sto­ria (in qual­sia­si ca­te­go­ria), po­chi mi­nu­ti pri­ma del fi­schio d'ini­zio scat­ta la co­reo­gra­fia del­la Cur­va Nord. Lo sta­dio vi­bra e il set­to­re dei ti­fo­si più cal­di si co­lo­ra di ne­ro e az­zur­ro. Sce­no­gra­fia clas­si­ca, che pe­rò cam­bia do­po po­chi istan­ti. Tut­ta la cur­va di­ven­ta ver­de, com­pa­re un gio­ca­to­re del Pi­sa che cal­cia, poi un pal­lo­ne e una re­te. Ef­fet­to one­sta­men­te bel­lis­si­mo, da far in­vi­dia al­le co­reo­gra­fie che si pos­so­no am­mi­ra­re sui cam­pi di se­rie A.

All'are­na Ga­ri­bal­di so­no più di die­ci­mi­la, è una bol­gia a cui tan­ti gio­ca­to­ri del Por­de­no­ne do­vreb­be­ro es­se­re abi­tua­ti. Non da que­st'an­no, quan­do al mas­si­mo si è gio­ca­to a Pa­do­va di fron­te al­la tri­bu­na Fat­to­ri o in cam­pi pur sto­ri­ci co­me Cre­mo­na e Ales­san­dria, ma raf­fred­da­ti da an­ni di Ter­za se­rie. Piut­to­sto da sta­gio­ni pas­sa­te, vis­su­te ma­ga­ri nel gi­ro­ne me­ri­dio­na­le di Legapro, o in al­cu­ni ca­si in B. In­ve­ce an­che la spin­ta del­lo sta­dio si ri­ve­le­rà im­pres­sio­nan­te e fon­da­men­ta­le. Tut­to ha con­tri­bui­to a de­mo­li­re il Por­de­no­ne e le sue cer­tez­ze or­mai se­me­stra­li. Dall'al­tra par­te, in Cur­va Sud, ci so­no 200 cuo­ri. Im­pos­si­bi­le de­fi­nir­li in al­tro mo­do. Si so­no al­za­ti pre­stis­si­mo, in una do­me­ni­ca che sem­bra­va fat­ta ap­po­sta per an­da­re al ma­re. So­no en­tra­ti in pull­man e do­po più di 5 ore so­no ar­ri­va­ti - non da tu­ri­sti - nel­la cit­tà del­la tor­re più fa­mo­sa del mon­do. Co­me pel­le­gri­ni ver­so un san­tua­rio, han­no viag­gia­to in­sie­me, nel­la spe­ran­za di ba­gnar­si con l'ac­qua be­ne­det­ta del­la spe­ran­za. Del­la se­rie B, tor­nan­do al pro­fa­no. Fra lo­ro c’è pu­re Gian­ni Ca­re­ri, bo­lo­gne­se, per due sta­gio­ni por­tie­re ne­ro­ver­de. Una vol­ta al­lo sta­dio, si so­no fat­ti sen­ti­re. I clas­si­ci co­ri a sup­por­to di cit­tà e ma­glia, che per un at­ti­mo han­no oc­cu­pa­to lo spa­zio la­scia­to vuo­to dal­la Nord, che sta­va so­lo ri­po­san­do la vo­ce.

Due­cen­to cuo­ri, si di­ce­va, con ban­die­re e sciar­pe, an­che sot­to un so­le in­fer­na­le. Non c'era­no Ser­gio Bol­zo­nel­lo e Mau­ro Lo­vi­sa, ri­ma­sti a sof­fri­re a Por­de­no­ne. Gli al­tri han­no so­gna­to per una de­ci­na di mi­nu­ti e si è sen­ti­to an­che il clas­si­co «uuh» per la gi­ra­ta fal­li­ta da Ber­ret­to­ni. Poi è ve­nu­to giù tut­to. Il pri­mo gol di Va­re­la non ha spen­to le vo­ci ne­ro­ver­di, men­tre dall'al­tra par­te la cur­va tre­ma­va co­me in un 5 Ri­ch­ter.

I sup­por­ter han­no con­ti­nua­to a can­ta­re, ma 3’ do­po lo stes­so Va­re­la ha rad­dop­pia­to, fa­cen­do esplo­de­re an­co­ra una vol­ta l'are­na. Fi­ne del so­gno, a me­no di cla­mo­ro­si mi­ra­co­li. Le ban­die­re han­no con­ti­nua­to a sven­to­la­re, le sciar­pe a es­se­re mo­stra­te al pub­bli­co to­sca­no. Ma la vo­ce a trat­ti è spa­ri­ta. Fi­gu­rar­si poi do­po il ter­zo gol del de­va­stan­te Va­re­la. Ti­fo­si ne­ro­ver­di che si so­no fat­ti ri­sen­ti­re ver­so la fi­ne del mat­ch, quan­do or­mai tut­to era am­pia­men­te de­ci­so. È il mo­to d'or­go­glio, ma non c'è al­tro. Il cam­po è sta­to più im­por­tan­te dei 200 cuo­ri. E co­me al ca­si­nò, il ban­co vin­ce sem­pre.

TI­FO­SI I sup­por­ter del Por­de­no­ne con le par­ruc­che ne­ro­ver­di al­lo sta­dio

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.