Sil­via Zen­na­ro, un la­ser nel ma­re di Gua­na­ba­ra

Il Gazzettino (Pordenone) - - Sport -

L’az­zur­ra è la pri­ma chiog­giot­ta ai gio­chi olim­pi­ci: «Un so­gno co­min­cia­to a sei an­ni»

RIO DE JA­NEI­RO - La pri­ma 'ra­gaz­za d'ipa­ne­mà del­la spe­di­zio­ne az­zur­ra a Rio ha il vol­to gra­zio­so e l'ele­gan­za di Sil­via Zen­na­ro, ve­li­sta del­la clas­se La­ser Ra­dial e pri­ma atle­ta in as­so­lu­to na­ti­va di Chiog­gia a par­te­ci­pa­re a un'olim­pia­de. Sil­via è sbar­ca­ta all'al­ba nel­la Ci­da­de Ma­ra­vi­lho­sa, che pe­ral­tro co­no­sce be­ne es­sen­do­ci già sta­ta cin­que volte fra al­le­na­men­ti e ga­re. «Non ve­do l'ora di vi­ver­la - di­ce - e per que­sto an­che se noi ve­li­sti sta­re­mo in un al­ber­go vi­ci­no al­la zo­na do­ve ci al­le­nia­mo, tra Ma­ri­na da Glo­ria e Bo­ta­fo­go, io per un pa­io di gior­ni me ne an­drò al vil­lag­gio atle­ti. Se non vai lì, un'olim­pia­de non la vi­vi fi­no in fon­do, e poi non po­te­vo la­sciar­mi sfug­gi­re un'oc­ca­sio­ne del ge­ne­re, vi­sto che di so­li­to i ve­li­sti ga­reg­gia­no in zo­ne, o cit­tà, di­ver­se da quel­le che ospi­ta­no il re­sto del pro­gram­ma dei Gio­chi». «Del re­sto - ag­giun­ge - io do­po Londra mi so­no but­ta­ta e so­no pas­sa­ta ai La­ser, pur aven­do vin­to un Mon­dia­le nel­la clas­se Eu­ro­pa pro­prio per po­ter col­ti­va­re il so­gno olim­pi­co, e ora ec­co­mi qui. Mio pa­dre, che quando ave­vo 6 an­ni mi av­viò al­la ve­la, an­co­ra non ci cre­de».

Il suo sport, nell'av­vi­ci­nar­si a Rio, è sta­to scos­so dal­le po­le­mi­che per il pe­san­te in­qui­na­men­to del­le ac­que del­la ba­ia di Gua­na­ba­ra, vi­sto che le au­to­ri­tà han­no com­piu­to solo al 40% la pro­mes­sa di ri­pu­lir­le. Ma è dav­ve­ro co­sì pe­ri­co­lo­so ve­leg­gia­re nel ma­re ca­rio­ca? «A me qui è ca­pi­ta­to di be­re, o di pren­der­mi schiz­zi d'ac­qua - di­ce la Zen­na­ro - co­se ine­vi­ta­bi­li vi­sto lo sport che fac­cio, e non mi è mai suc­ces­so nul­la. A Rio in pas­sa­to ho avu­to mal di sto­ma­co, ma per pro­ble­mi le­ga­ti al cam­bio di ali­men­ta­zio­ne. Quan­to al ma­re, mi è ca­pi­ta­to di ve­leg­gia­re e ve­de­re dei gat­ti mor­ti nell'ac­qua, ma spe­ro che ora, per l'olim­pia­de, chi di do­ve­re ab­bia prov­ve­du­to. Io par­le­rei an­che del­le con­di­zio­ni di re­ga­ta, che a Rio so­no mol­to va­rie e dif­fi­ci­li, ed è pro­prio que­sto quel­lo che mi ap­pas­sio­na di que­sto po­sto. La cor­ren­te fa dei gi­ri in­so­li­ti ed è fon­da­men­ta­le in­ter­pre­tar­la al me­glio. Fuo­ri dal­la ba­ia si tro­va­no on­de gran­di, e ci si de­ve re­go­la­re an­che su que­sto».

VE­LI­STA Sil­via Zen­na­ro sta già al­le­nan­do­si a Rio

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.