Qua­si in 5000 al­la ce­na in bian­co

Pa­laz­zo D’aron­co ha con­ces­so gra­tui­ta­men­te l’uso del suo­lo pub­bli­co Qual­che po­le­mi­ca sul­la scelta del­la lo­ca­tion che ha cau­sa­to l’ap­pe­san­ti­men­to del traf­fi­co

Il Gazzettino (Pordenone) - - Friuli - Ales­sia Pi­lot­to

Que­sta vol­ta, a tin­ger­si di bian­co è sta­ta una del­le prin­ci­pa­li ar­te­rie di in­gres­so al­la cit­tà. Scelta inu­sua­le, ma che ha tra­sfor­ma­to via­le Venezia, da stra­da di pas­sag­gio, a ri­sto­ran­te chic. Ie­ri se­ra, 4900 per­so­ne (un po’me­no dell'an­no scor­so) si so­no da­te ap­pun­ta­men­to per la 5. edi­zio­ne di Di Pun­to in Bian­co, sin­te­si tra un fla­sh mob, un ban­chet­to ele­gan­te e un pic nic tra ami­ci, in cui l'uni­ca re­go­la è che out­fit e al­le­sti­men­ti sia­no bian­chi. Non de­ve es­se­re fa­ci­le tro­va­re sem­pre nuo­ve idee per abi­ti e sce­no­gra­fie: la ce­na non è so­lo un even­to gla­mour, ma an­che sfog­gio di crea­ti­vi­tà e fan­ta­sia. C'è chi sce­glie l'iro­nia e chi pun­ta più sul­lo sti­le shab­by chic. Tra i pri­mi, c'è si­cu­ra­men­te un grup­po ve­sti­to co­me la squa­dra dei Ris di Par­ma: han­no la tu­ta bian­ca, un pan­nel­lo con elen­ca­ti i de­lit­ti udi­ne­si che so­no riu­sci­ti a ri­sol­ve­re e, vi­sto che in que­ste oc­ca­sio­ni i det­ta­gli con­ta­no, han­no pu­re rea­liz­za­to ar­ti­co­li di gior­na­le che li rac­con­ta­no. Tra le quat­tro fi­le di ta­vo­li che oc­cu­pa­no le due cor­sie cen­tra­li del via­le, c'è an­che chi si è or­ga­niz­za­to per una ce­na "ma­rit­ti­ma": om­brel­lo­ne da spiag­gia, sdra­io e por­ta pic nic al­le­sti­to in una bar­ca di vi­mi­ni; ac­can­to a lo­ro c'è un grup­po di "ha­wa­ia­ni" e po­co più in là, un ta­vo­lo "agri­chic": ci si sie­de sul­le bal­le di fie­no. E an­co­ra ar­gen­te­rie, fio­ri rea­liz­za­ti coi to­va­glio­li, lan­ter­ne, ca­li­ci di cri­stal­lo, cas­set­te di­pin­te, ma­sche­re in sti­le ve­ne­zia­no e abi­ti raf­fi­na­ti. La ce­na ha poi un aspet­to so­li­da­le gra­zie al­le Pi­got­te dell'uni­cef, la cui ven­di­ta so­ster­rà pro­get­ti per i bim­bi del­le zo­ne ter­re­mo­ta­te. Non so­no pe­rò man­ca­te le po­le­mi­che: dal­la scelta del­la lo­ca­tion (con con­se­guen­te ap­pe­san­ti­men­to del traf­fi­co su piaz­za­le XXVI Lu­glio e via Mar­co Vol­pe), al mi­ste­ro dell'or­di­nan­za dei vi­gi­li per bloc­ca­re traf­fi­co e so­sta. Gli av­vi­si di di­vie­to di so­sta, in­fat­ti, era­no già sta­ti espo­sti, men­tre l'or­di­nan­za è sta­ta fir­ma­ta dal co­man­dan­te del­la po­li­zia mu­ni­ci­pa­le so­lo ie­ri. Ad at­ti­ra­re l'at­ten­zio­ne il fat­to

Un grup­po ve­sti­to da squa­dra del Ris

che il Co­mu­ne ha con­ces­so gra­tui­ta­men­te l'uso del suo­lo pub­bli­co (tran­ne per le aree oc­cu­pa­te da­gli spon­sor), per­ché «l'even­to è gra­tui­to, va­lo­riz­za gli spa­zi ur­ba­ni e può es­se­re vo­la­no per l'im­ma­gi­ne del­la cit­tà» co­me si leg­ge nel­la de­li­be­ra di giun­ta, che sti­ma in 850 eu­ro il man­ca­to in­troi­to.

AI TA­VO­LI Ar­gen­te­rie, lan­ter­ne, vo­glia di di­ver­tir­si e di stu­pi­re e abi­ti raf­fi­na­ti per una se­ra han­no cam­bia­to pel­le al via­le cit­ta­di­no

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.