Quat­tro in ga­ra al Ten­co

Il Gazzettino (Pordenone) - - Sport -

se­zio­ne il no­me nuo­vo è quel­lo del­la trie­sti­na Chia­ra Vi­do­nis. "Tut­to il re­sto non so do­ve" è il ti­to­lo del suo de­but­to di­sco­gra­fi­co, con 11 bra­ni scrit­ti da lei. È un rock d'au­to­re in tut­te le pos­si­bi­li de­cli­na­zio­ni, il suo, con un esor­dio mol­to pro­met­ten­te, ol­tre ad una pre­sen­za li­ve che si sta al­lar­gan­do. Ca­pa­ce di pas­sa­re dal­le sfu­ma­tu­re punk al­la pla­ci­da ca­rez­za.

IN­TER­PRE­TE - Gli "Amòrs" di El­sa Mar­tin so­no le can­zo­ni non pro­prie che la ve­do­no co­me in­ter­pre­te. Le li­ri­che so­no quel­le omo­ni­me di Pier­lui­gi Cap­pel­lo (ri­sa­len­ti al 1999). Re­na­to Mia­ni ha tra­sla­to le poe­sie in friu­la­no in com­po­si­zio­ni per vo­ce e pia­no­for­te. La ten­den­za sgor­ga­ta dal­le so­no­ri­tà che gli stes­si te­sti ori­gi­na­li ema­na­no, por­ta in una di­re­zio­ne ar­ti­co­la­ta, ca­pa­ce di rag­giun­ge­re i sen­ti­men­ti dell'ascol­ta­to­re. Una fu­sio­ne ac­ce­le­ra­ta dall'in­te­sa fra la vo­ce di El­sa Mar­tin e il pia­no­for­te di Mat­teo An­dri.

CAN­ZO­NE - "L'al­ba dei tram. Can­zo­ne per Pa­so­li­ni" è ci­ta­ta nell'in­ter­pre­ta­zio­ne di Mau­ro Er­man­no Gio­va­nar­di. Lui ha pre­sta­to vo­ce e sen­ti­men­ti al­la com­po­si­zio­ne mu­si­ca­le di Re­mo An­zo­vi­no su te­sto di Giu­lia­no San­gior­gi dei Ne­gra­ma­ro. Giu­sto nell'edi­zio­ne del­lo scor­so ot­to­bre 2015 del Pre­mio Ten­co, Gio­va­nar­di si esi­bì a San­re­mo - do­ve, al Tea­tro Ari­ston, si tie­ne l'an­nua­le ras­se­gna del­la can­zo­ne d'au­to­re - e il gior­no do­po rag­giun­se An­zo­vi­no & C. a Casarsa del­la de­li­zia per la pri­ma di que­sto pro­get­to.

AL­BUM - La sor­pre­sa mag­gio­re è for­se quel­la di tro­va­re "Inu­ma­ni", dei Tre al­le­gri ra­gaz­zi mor­ti, nel­la se­zio­ne al­bum in as­so­lu­to di can­tau­to­re. Con il lo­ro ot­ta­vo di­sco, a cui ha col­la­bo­ra­to an­che Lo­ren­zo Jo­va­not­ti, si con­fron­ta­no con una cin­quan­ti­na di no­mi, tra i qua­li Ca­pos­se­la e Yo yo mun­di. Do­po ol­tre vent'an­ni di carriera, so­no si­cu­ra­men­te una del­le band più ama­te ed ap­prez­za­te nei cir­cui­ti in­di­pen­den­ti. Il ta­len­to di cre­sce­re sen­za in­vec­chia­re.

MU­SI­CA In al­to Re­mo An­zo­vi­no ed Er­man­no Gio­va­nar­di, a de­stra i Tre

Al­le­gri Ra­gaz­zi Mor­ti (ph.iba­nez)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.