Pe­sta il non­no che non le dà i sol­di

So­no in­ter­ve­nu­ti i ca­ra­bi­nie­ri e il 118 ma per for­tu­na le le­sio­ni non so­no pre­oc­cu­pan­ti L’ha schiaf­feg­gia­to fa­cen­do­lo ca­de­re, ma l’an­zia­no non l’ha de­nun­cia­ta

Il Gazzettino (Pordenone) - - Friuli - Pao­la Trep­po

Gra­ve epi­so­dio di vio­len­za del tut­to "gra­tui­ta" ai dan­ni di una cop­pia di an­zia­ni co­niu­gi che vi­vo­no nel­la zo­na del Ge­mo­ne­se. Que­sta vol­ta, a in­fie­ri­re in mo­do odio­so su per­so­ne che non han­no la for­za di di­fen­der­si a cau­sa dell'età, non so­no sta­ti la­dri, ra­pi­na­to­ri o truf­fa­to­ri sen­za scru­po­li: è sta­ta una pa­ren­te, la lo­ro ni­po­te. Que­st'ul­ti­ma, pro­ba­bil­men­te in un mo­men­to com­pli­ca­to del­la sua vi­ta, ha pre­so a chie­de­re, di re­cen­te e con­ti­nua­men­te, dei sol­di ai due non­ni, per sod­di­sfa­re le sue ne­ces­si­tà. E lo­ro, per qual­che tempo, l'han­no ac­con­ten­ta­ta, dan­do­le quel po­co che han­no, vi­sta la pen­sio­ne mi­ni­ma che per­ce­pi­sco­no do­po an­ni di du­ro la­vo­ro. Poi pe­rò le do­man­de di de­na­ro so­no di­ven­ta­te sem­pre più in­si­sten­ti e la ni­po­te ha ini­zia­to ad as­su­me­re at­teg­gia­men­ti vio­len­ti a pa­ro­le e con qual­che spin­to­ne. L'ul­ti­mo epi­so­dio è sta­to tre­men­do e, pa­re, que­sta vol­ta, non sem­bra sia le­ga­to al­lo "spil­la­re" sol­di, ma a una vera ba­na­li­tà, il che ren­de il ca­so an­co­ra più ter­ri­bi­le. La ra­gaz­za è an­da­ta a ca­sa dei non­ni ma lo­ro non han­no aper­to. A quel pun­to è en­tra­ta lo stes­so ed è tor­na­ta al­la ca­ri­ca; ma nul­la da fa­re. Al­lo­ra, pre­sa dall'ira, la ni­po­te ha col­pi­to il non­no, sof­fe­ren­te di cuore, con uno schiaf­fo­ne. Lui è ca­du­to per ter­ra fa­cen­do­si ma­le; è sta­to al­ler­ta­to an­che il 118; l'an­zia­no non ha ri­por­ta­to fe­ri­te gra­vi, per for­tu­na. I pa­ren­ti vo­le­va­no por­tar­lo in ospe­da­le ma poi lui si è ri­fiu­ta­to, sen­ti­to­si umi­lia­to, di­so­rien­ta­to. Nel­la ca­sa dei due an­zia­ni so­no in­ter­ven­ti an­che i ca­ra­bi­nie­ri che, pe­rò, non han­no po­tu­to far nul­la per­ché l'uo­mo non ha vo­lu­to spor­ge­re de­nun­cia nei con­fron­ti del­la pa­ren­te. Se ci ri­pen­se­rà, po­trà far­lo in un se­con­do mo­men­to, per­ché il ti­po di le­sio­ni che ha ri­por­ta­to non so­no pro­ce­di­bi­li d'uf­fi­cio. Non si trat­ta di un ca­so iso­la­to, pur­trop­po. Non si con­ta­no i dis­si­di tra an­zia­ni e pa­ren­ti.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.