Sti­val, 30 an­ni tra i gio­va­ni «Me­glio cre­sce­re in pae­se»

«Al S.A. Por­cia si for­gia­no il ca­rat­te­re»

Il Gazzettino (Pordenone) - - Sport - Mar­co Ber­nar­dis

POR­CIA - Sta­gio­ne nuo­va e grup­po nuo­vo per mi­ster Val­ter Sti­val, pro­fon­do co­no­sci­to­re del cal­cio gio­va­ni­le, nel qua­le al­le­na da 30 an­ni. Al­le cu­re del tec­ni­co, che ha ap­pe­na sfio­ra­to la pro­mo­zio­ne nel­la ca­te­go­ria re­gio­na­le con i Gio­va­nis­si­mi pro­vin­cia­li del S.A. Por­cia, è ora af­fi­da­to il grup­po dei Gio­va­nis­si­mi spe­ri­men­ta­li ne­roa­ran­cio.

«Al­le­na­re un grup­po di ra­gaz­zi è l'uni­ca espe­rien­za che val­ga dav­ve­ro la pe­na di fa­re - rac­con­ta per ve­de­re i frut­ti for­ma­ti­vi del pro­prio im­pe­gno. In pri­ma squa­dra in­ve­ce tut­ti si sen­to­no già ar­ri­va­ti e non c'è nul­la su cui la­vo­ra­re». - L'obiet­ti­vo del 2016-17? «Fa­re bel­la fi­gu­ra a li­vel­lo re­gio­na­le. Poi mi au­gu­ro che i Gio­va­nis­si­mi pro­vin­cia­li fac­cia­no il sal­to di ca­te­go­ria. A mag­gio era­va­mo ar­ri­va­ti se­con­di per un pun­to, die­tro l'az­za­ne­se. Ci è man­ca­ta una ro­sa più am­pia, tan­to che nel­lo scon­tro di­ret­to era­va­mo con­ta­ti. Di fat­to, ab­bia­mo di­spu­ta­to un cam­pio­na­to in 13. Il pro­ble­ma quin­di è sta­to nu­me­ri­co e non di qua­li­tà, che in­ve­ce c'era».

- Se un ge­ni­to­re le chie­de di cam­bia­re ruo­lo al fi­glio co­me si com­por­ta?

«Gli chie­do so­lo di da­re fi­du­cia all'al­le­na­to­re. Non ho ini­zia­to ie­ri, l'oc­chio c'è».

- Il grup­po che ri­cor­da con mag­gio­re af­fet­to?

«Quel­lo del 2015-16, gran­de an­na­ta. Sia­mo sta­ti an­che a gio­ca­re un tor­neo in Un­ghe­ria. A li­vel­lo fi­si­co è sta­to mas­sa­cran­te, ma men­tal­men­te si è ri­ve­la­ta una gran­de sod­di­sfa­zio­ne e una bel­la espe­rien­za. Ab­bia­mo fat­to bel­la fi­gu­ra. Il grup­po era quel­lo cre­sciu­to dai Pul­ci­ni, tut­ti ra­gaz­zi del­la zo­na. Ades­so ne ab­bia­mo per­so sol­tan­to uno, che ha de­ci­so di ten­ta­re l'av­ven­tu­ra con il Fon­ta­na­fred­da». - Una scel­ta giu­sta? «Per la mia opi­nio­ne è me­glio fa­re la fi­lie­ra e poi esor­di­re in pri­ma squa­dra in ca­sa. A Por­cia c'è la pos­si­bi­li­tà di en­tra­re ne­gli Ju­nio­res re­gio­na­li, do­ve ti co­strui­sci il ca­rat­te­re. Io di­co ai ra­gaz­zi di non il­lu­der­si di fa­re car­rie­ra nei "gran­di" set­to­ri gio­va­ni­li, ma di pas­sa­re at­tra­ver­so le squa­dre pic­co­le. Ne ho vi­sti trop­pi che han­no ap­pe­so le scar­pe al chio­do a 18 an­ni».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.