Ta­vec­chio all’am­ba­scia­to­re ita­lia­no in Israe­le «Van­no in­di­vi­dua­ti su­bi­to i re­spon­sa­bi­li»

Il Gazzettino (Pordenone) - - Sport -

RO­MA - Un brut­to epi­so­dio, un neo su una se­ra­ta spe­cia­le che non va giù al pre­si­den­te del­la Fi­gc, Car­lo Ta­vec­chio, do­po la tra­sfer­ta dell’ita­lia in Israe­le nell'esor­dio del­le qua­li­fi­ca­zio­ni ai Mon­dia­li 2018. Il n.1 del cal­cio ita­lia­no è ri­ma­sto col­pi­to dal­le im­ma­gi­ni dei sa­lu­ti ro­ma­ni su­gli spal­ti del­lo sta­dio di Hai­fa da par­te di al­cu­ni ti­fo­si nel set­to­re ospi­ti du­ran­te gli in­ni, su­bi­to de­nun­cia­ti da Mo­ked, por­ta­le dell'ebrai­smo ita­lia­no, e in una te­le­fo­na­ta con l'am­ba­scia­to­re d'ita­lia, Fran­ce­sco Ma­ria Ta­lò, ha espres­so la sua for­te con­dan­na. «Con­dan­nia­mo fer­ma­men­te quan­to ac­ca­du­to - ha det­to Ta­vec­chio all'am­ba­scia­to­re - e au­spi­chia­mo che le au­to­ri­tà pos­sa­no al più pre­sto ac­cer­ta­re quan­to ac­ca­du­to e in­di­vi­dua­re i re­spon­sa­bi­li».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.