La piaz­za del­la chie­sa in­ti­to­la­ta ai fra­ti

San Pie­tro gre­mi­ta ha sa­lu­ta­to ie­ri i fran­ce­sca­ni, che han­no se­gna­to la sto­ria di Scla­vons

Il Gazzettino (Pordenone) - - Cordenons - Mar­co Agru­sti

CORDENONS - «Cu­sto­di­te e con­ser­va­te, ma non per rim­pian­ge­re, ben­sì per far frut­ta­re quan­to se­mi­na­to in qua­si un se­co­lo». Il mes­sag­gio più im­por­tan­te, il ve­sco­vo Giu­sep­pe Pel­le­gri­ni l'ha ri­ser­va­to al­la co­mu­ni­tà di Scla­vons. A una chie­sa di San Pie­tro stra­pie­na di gen­te: an­zia­ni, bam­bi­ni, don­ne e uo­mi­ni, as­so­cia­zio­ni e po­li­ti­ci lo­ca­li. Tut­ti uni­ti per l'ul­ti­ma vol­ta at­tor­no ai fra­ti fran­ce­sca­ni. Da ie­ri se­ra si è chiu­sa un'epo­ca lun­ga 92 an­ni. Mar­co Gal­lo, Bru­no Mie­le, Mar­cel­lia­no Scar­mi­gnan e Li­no Ga­ia­ni non reg­go­no più la par­roc­chia di San Pie­tro. L'an­nun­cio, da­to a gen­na­io, ha tro­va­to con­cre­tez­za a fi­ne esta­te, in una lun­ga mes­sa ce­le­bra­ta dal ve­sco­vo di Por­de­no­ne-con­cor­dia e ri­scal­da­ta dal sa­lu­to si­len­zio­so di un in­te­ro quar­tie­re. «La vo­stra par­ten­za ha det­to il ve­sco­vo Pel­le­gri­ni ri­fe­ren­do­si ai quat­tro fra­ti fran­ce­sca­ni - la­scia nel do­lo­re la par­roc­chia e la dio­ce­si. Non so­lo per­ché fi­ni­sce una sto­ria lun­ga qua­si un se­co­lo, ma an­che per­ché si va ri­du­cen­do la pre­sen­za di te­sti­mo­ni vi­vi e coraggiosi co­me voi». Al­la ba­se dell'ad­dio dei fran­ce­sca­ni di Scla­vons, in­fat­ti, c'è il pro­gres­si­vo ca­lo del­le vo­ca­zio­ni. Da og­gi la par­roc­chia è prov­vi­so­ria­men­te in ma­no a don Fer­mo Que­rin, 79 an­ni, ex re­spon­sa­bi­le del­la Ca­sa Ma­don­na Pel­le­gri­na. Don Iva­no Zau­pa, il nuo­vo par­ro­co di Scal­vons ar­ri­ve­rà in­ve­ce do­me­ni­ca 23 ot­to­bre. Il trio sa­rà com­ple­ta­to da don Da­vi­de Bru­sa­din, nean­che 30en­ne e or­di­na­to nel 2014. A Scla­vons an­che tre suo­re. «A lo­ro di­co - ha pro­se­gui­to il ve­sco­vo Pel­le­gri­ni - di non aver pau­ra di rac­co­glie­re il te­sti­mo­ne dei fra­ti. La par­roc­chia di San Pie­tro è ric­ca di grup­pi, an­che lai­ci, che sa­pran­no far­si va­le­re an­che in fu­tu­ro. La par­ten­za è un'usci­ta e na­tu­ral­men­te rap­pre­sen­ta un do­lo­re. Ma il no­stro cuo­re og­gi è se­re­no, per­ché pos­sia­mo cam­mi­na­re con­ti­nuan­do a pen­sa­re a ciò che è sta­to fat­to, por­tan­do­lo sem­pre con noi». Nell'am­bi­to del­la ce­ri­mo­nia è sta­ta in­ti­to­la­ta ai fra­ti la piaz­zet­ta an­ti­stan­te la chie­sa. Al ter­mi­ne del­la ce­le­bra­zio­ne il ban­chet­to in ora­to­rio. Se n'è an­da­to un pez­zo di sto­ria, ora Scla­vons è una pa­gi­na bian­ca. Al­la dio­ce­si il com­pi­to di riem­pir­la. Pa­dre Mar­co Gal­lo ha ri­per­cor­so tra gli ap­plau­si la sto­ria del­la par­roc­chia sa­lu­tan­do tut­ti con un com­mos­so "non vi di­men­ti­che­re­mo".

IL VE­SCO­VO «La­scia­no i fe­de­li nel do­lo­re» Il nuo­vo par­ro­co ar­ri­ve­rà a ot­to­bre

LA FE­STA Do­po la mes­sa, ban­chet­to in ora­to­rio e omag­gio agli ul­ti­mi quat­tro fra­tel­li

LA CE­RI­MO­NIA

DI SA­LU­TO Un mo­men­to del­la mes­sa con il ve­sco­vo Giu­sep­pe Pel­le­gri­ni

che ha rin­gra­zia­to

i fra­tel­li fran­ce­sca­ni

IL COMMIATO

I fra­ti fran­ce­sca­ni sa­lu­ta­no i mol­ti

fe­de­li com­mos­si nel­la chie­sa di San Pie­tro

a Scla­vons

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.