Con­te, ba­ro­ne e un gial­lo da th­ril­ler

Il Gazzettino (Pordenone) - - Cultura&spettacoli - DI RO­BER­TO VI­CEN­ZOT­TO

Una set­ti­ma­na in gial­lo. Il co­lo­re del ro­man­zo spor­ti­vo che ogni squa­dra ha co­min­cia­to a scri­ve­re per la nuo­va sta­gio­ne, av­via­ta in to­to ie­ri. Evi­tan­do ter­mi­ni po­li­zie­schi, re­gna­no quel­li di un th­ril­ler mol­to ar­ti­co­la­to che du­re­rà fi­no a mag­gio. Sen­za de­lit­ti, re­sta­no i mi­ste­ri (chi sa­li­rà, chi scen­de­rà) che so­lo il tem­po ri­sol­ve­rà. Gial­lo è il co­lo­re di fon­do di Por­de­no­ne­leg­ge, una del­le ma­ni­fe­sta­zio­ni che mag­gior­men­te qua­li­fi­ca­no la no­stra cit­tà. Al­la fe­sta del li­bro con gli au­to­ri par­te­ci­pa pu­re Bru­no Te­di­no. Gio­ve­dì a mez­zo­gior­no, l'al­le­na­to­re del Por­de­no­ne in­ter­ver­rà nel­la pre­sen­ta­zio­ne dell’ope­ra di Fran­co Cau­sio. «Vin­ce­re è l'uni­ca co­sa che con­ta» è il ti­to­lo, ma po­treb­be es­se­re l'epi­taf­fio scol­pi­to sul­la por­ta di mol­ti spo­glia­toi. Co­sì «il ba­ro­ne» avrà mo­do di con­fron­tar­si con il nuo­vo «con­te» (ma­iu­sco­la a pia­ce­re, non sa­reb­be un di­spia­ce­re) nao­nia­no. An­che se, tra pa­ren­te­si, quan­to a ti­to­li no­bi­lia­ri il ba­ro­ne per noi ri­ma­ne Nils Lie­d­holm. Col­le­ga­to a ciò, guar­da ca­so, sa­ba­to se­ra al Bot­tec­chia sa­rà ospi­te il club più ti­to­la­to nel gi­ro­ne di Legapro, che il gial­lo lo ac­co­sta al blu. Il Par­ma, re­su­sci­ta­to co­me ara­ba fe­ni­ce, con­ten­de­rà ai ne­ro­ver­di am­bi­zio­ni e chiu­su­ra po­si­ti­va di una mi­ni­se­rie, tre par­ti­te in ot­to gior­ni. Per ave­re nuo­ve scrit­tu­re, ai gio­va­ni au­gu­ria­mo di leg­ge­re li­bri e tro­va­re uno co­me Lie­d­holm, che a Udi­ne lan­ciò un gio­va­ne Pao­lo Mal­di­ni, di­cen­do­gli «vai e di­ver­ti­ti». Dif­fi­ci­le? Più che ri­sol­ve­re un gial­lo.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.