«Ha fat­to gi­ra­re il fi­ma­to hard è col­pa sua, so­la­men­te sua»

Il Gazzettino (Pordenone) - - Primo Piano -

RO­MA - «Non vo­glio in­sul­tar­la, ma è un pò fes­sa, una fes­sac­chiot­ta. Fai una ro­ba co­sì im­por­tan­te tan­to che poi ti sei uc­ci­sa, e lo fai in mo­do co­sì su­per­fi­cia­le?». È il com­men­to choc del fo­to­gra­fo Oli­vie­ro To­sca­ni sul ca­so di Ti­zia­na Can­to­ne, la ra­gaz­za sui­ci­da per i suoi vi­deo hot dif­fu­si in re­te.˜ «È col­pa sua, so­la­men­te sua», è l'af­fon­do di To­sca­ni. «Fai un vi­deo e lo man­di in gi­ro. Lo fai per far­lo ve­de­re. L'ha man­da­to agli ami­ci, ma quan­do va in gi­ro va in gi­ro. Di­ven­ta pub­bli­co. Cer­to, ave­va de­gli ami­ci del caz­zo». «I cre­ti­ni -ha det­to an­co­ra To­sca­ni- so­no in or­di­ne al­fa­be­ti­co su Fa­ce­book, ma quel­la ra­gaz­za sa­pe­va quel­lo che fa­ce­va. Vi­via­mo di co­mu­ni­ca­zio­ne. Non puoi fa­re qual­co­sa del ge­ne­re e poi stu­pir­ti, e am­maz­zar­ti. Le pa­ro­die le de­vi sa­per ac­cet­ta­re». «De­vi sa­pe­re che può ac­ca­de­re -ha ag­giun­to- non puoi de­pri­mer­ti. Al­tri­men­ti sei un fes­so. Se fai un vi­deo e lo dai a un ami­co fai una co­sa pub­bli­ca. Ha fat­to ses­so e poi l'ha man­da­to in gi­ro. Le an­da­va be­ne che qual­cu­no ve­des­se. Se hai fat­to un vi­deo è già una co­sa pub­bli­ca, non ri­ma­ne so­lo in tuo pos­ses­so».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.