Tea­tro: ad­dio ad Al­bee, scris­se "Chi ha pau­ra di Vir­gi­nia Woolf"

Il Gazzettino (Pordenone) - - Cultura Spettacoli -

Ed­ward Al­bee, che nel 1962 mi­se sot­to shock Broad­way con "Chi ha pau­ra di Vir­gi­nia Woolf?", è mor­to a Long Island, a 88 an­ni.

Al cen­tro di suoi dram­mi c’è il gap tra il­lu­sio­ne e ve­ri­tà e la di­spe­ra­zio­ne na­sco­sta del­la vi­ta con­tem­po­ra­nea fin da quan­do nel 1959 ave­va de­but­ta­to a Ber­li­no con "The Zoo Sto­ry", la pie­ce che die­de vi­ta al mo­vi­men­to tea­tra­le co­no­sciu­to poi co­me Off Broad­way.

Nel ’62 il suo ca­po­la­vo­ro, tra­dot­to in film da Mi­ke Ni­chols con Ri­chard Bur­ton e Liz Tay­lor, ven­ne giu­di­ca­to co­sì sca­bro­so che gli fu ne­ga­to il Pulitzer. Ri­co­no­sci­men­to che Al­bee vin­se poi tre vol­te per "A de­li­ca­te ba­lan­ce", "Sea­sca­pe" e "Th­ree tall wo­men". In ol­tre 25 com­me­die Al­bee ha pun­ta­to i ri­flet­to­ri su te­mi chia­ve del­la cul­tu­ra ame­ri­ca­na, dal ma­tri­mo­nio all'edu­ca­zio­ne dei fi­gli, la re­li­gio­ne e i con­fort del­la clas­se be­ne. In­fluen­za­to da Ber­tolt Bre­cht e dal Tea­tro dell'as­sur­do, in­vi­ta­va il pub­bli­co a en­tra­re nel­la psi­che dei per­so­nag­gi usan­do for­mu­le che sfi­da­va­no le con­ven­zio­ni tea­tra­li.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.